Vai al contenuto
boris-becker

Vince al blackjack sul dot com: punito per 65.000 €

cash-game-circus-2015-1La Corte Distrettuale di Monaco di Baviera ha inflitto ad un gambler tedesco una multa di 2.100€ ed ha disposto la confisca di 63.490€ vinti a blackjack.

La punizione esemplare è stata inflitta ad un 25enne pittore che era stato protagonista di un rush molto caldo tra luglio e agosto 2011, ai tavoli high stakes di blackjack. Alla fine, aveva incassato ben 201.500€ ed aveva deciso di ritirare gran parte di quella somma.

Ha però effettuato alcuni trasferimenti di denaro sul proprio conto corrente bancario che hanno insospettito l’ istituto di credito che ha allertato le autorità tedesche.Inevitabile l’apertura dell’indagine.

La polizia ha compiuto una perquisizione nella sua casa ed ha trovato, in una scatola delle scarpe in soffitta, custodite banconote per 63.490€. Il gambler si è visto così costretto a spiegare la provenienza del denaro.

boris-becker
L’ex tennista Boris Becker è testimonial di un noto bookmaker autorizzato tedesco

Come noto, in Germania il gambling online non è regolamentato.

In Tribunale, il giocatore si è dichiarato innocente, sostenendo che diversi personaggi famosi tedeschi, come Boris Becker, promuovono questa attività. Per questo motivo era convinto che il gioco d’azzardo online fosse legale. Inoltre si è appellato ai Principi dei Trattati dell’Unione Europea, essendo il sito autorizzato nel Regno Unito.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il Giudice della Corte Distrettuale però non ha condiviso questa tesi difensiva, difendendo l’autonomia che hanno i singoli Stati Membri dell’UE, in merito alla disciplina di settore sensibile e particolare come quello del gioco d’azzardo.

Con ogni probabilità però il gambler tedesco presenterà ricorso. Ricordiamo che la legge tedesca che ha istituito il Monopolio nelle scommesse sportive è stata bocciata dalla Commissione Europea (in fase consultiva) e ritenuta non conforme ai Principi della libera concorrenza.

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.