GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

“Quella volta in cui vinsi $500.000 a Isildur1 in tre giorni di fuoco al PLO $25-$50”

"cumicon", il reg da 7.4 milioni di dollari vinti in cinque anni, ha raccontato di quando massacrò Viktor "Isildur1" Blom al PLO $25-$50. E spiega perché lo svedese è molto più temibile quando è in tilt

Scritto da
05/06/2018 17:00

2.131


L’anno scorso un giocatore fino a quel momento pressoché sconosciuto ha sconvolto il mondo del poker rivelando di aver vinto 7.4 milioni di dollari in cinque anni, esclusivamente con il PLO. Una storia apparentemente assurda, perché sono pochi i reg dei limiti più alti capaci di vincere così tanto e mantenere l’anonimato. Eppure Cullen Connors, aka “cumicon“, postò su Twoplustwo i grafici che dimostravano la realtà dei fatti: aveva davvero vinto i massimi grindando il PLO online.

Cullen decise di rilasciare una sola intervista, partecipando al podcast di Joe Ingram. In quell’occasione svelò tanti aneddoti interessanti sui cinque anni dedicati quasi esclusivamente al grinding e parlò anche di quella volta in cui vinse mezzo milione di dollari a Viktor Blom nel giro di tre giorni.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Quando “cumicon” massacrò “Isildur1”

Ingram avevo chiesto al suo ospite cosa fosse successo a un certo punto del suo percorso, perché il grafico, più o meno a metà, segnava un’impennata clamorosa.

“Si tratta di un profitto di $500.000“, aveva iniziato a spiegare il top reg del PLO. “Successe qualche anno fa al PLO $25-$50 dopo tre giorni di battaglia contro Isildur1. Fu senza dubbio la mia run migliore di sempre; lui giocò malissimo”.

“cumicon” ha poi raccontato nello specifico cosa successe.

Vinsi mezzo milione di dollari in tre giorni perché non persi nemmeno una mano. Seriamente: non persi neanche una mano! Se fossi stato in lui avrei spaccato qualcosa per quanto stavo runnando bene, nonostante io sia molto bravo a tenere sotto controllo le mie emozioni. Ogni mano lo stakavo, runnai in modo incredibile“.

Il “segreto” di Isildur1: da tiltato diventa ingiocabile

Connors ha poi parlato di “Isildur1”, rivelando perché è così difficile giocarci contro.

“Isildur1 è un giocatore che quando tilta diventa molto spewy mentre quando prova a giocare bene è più facile da battere“, ha detto. “Quando tilta trasforma la partita in un match ad altissima varianza e non è per nulla semplice gestire quella situazione. Ti mette a disagio. Quando invece gioca senza tilt, in modo più solido, è facile da exploitare”.

Per assurdo, se vi trovate al tavolo contro “Isildur1” dovreste sperare che non sia in tilt. Perché in quei momenti diventa totalmente imprevedibile.

“Quando non è tiltato lo puoi leggere facilmente, ma quando è tiltato è impossibile capire cosa stia facendo. Potrebbe bluffare o valuebettare in qualsiasi mano e qualsiasi situazione. Illeggibile. Così è durissima fare qualunque cosa”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento