GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

Doug Polk in versione troll scrive al supporto di Pokerstars: “C’è un errore nel 25k, Fedor Holz è stato eliminato”

Doug Polk veste i panni i del troll nel corso dell'high roller da $25.000 dello SCOOP: dopo essersi reso conto dell'eliminazione di Holz, ha scritto al supporto ironizzando sulla godrun infinita del tedesco

Scritto da
14/05/2017 10:30

3.019


Abbiamo detto più volte che Doug Polk non è più un semplice giocatore high stakes, ma una vera e propria celebrità nel mondo del poker. Seguito e apprezzato tanto dai semplici appassionati quanto dai professionisti, al giorno d’oggi il player di Las Vegas è soprattutto un intrattenitore che fa ridere migliaia di persone con i suoi video su YouTube e le sue dirette streaming.

Alla base del suo successo c’è una tagliente ironia che nell’ultimo anno ha utilizzato per colpire diversi colleghi. Da alcune battute e gag sono nate vere e proprie faide, come quelle con Jason Mercier, Daniel Negreanu e Luke Schwartz, ma Doug sa essere brillante anche senza essere offensivo, come ha mostrato nel corso della diretta streaming dell’high roller da $25.000 dello SCOOP di Pokerstars.com.

Il torneo – conclusosi poi con la vittoria del russo “BIack88” – ha attirato i più forti giocatori del mondo e tra questi c’era anche “WCG|Rider”, che non ha mai perso il suo spirito irriverente nonostante un buy-in importante anche per un top player del suo calibro.

 

Supera il test che misura le tue capacità al tavolo di poker. Ottieni subito BANKROLL e COACHING

betsense
Al di là delle solite gag a cui ci ha ormai abituato (esultanze smodate a suon di “Bazam!” per ogni giocata degna di nota), Polk ha dato il meglio di sé dopo aver trovato un double-up da short. Al termine della mano ha aperto la lobby per scoprire quanti avversari fossero ancora in gioco e ha fatto una “scoperta sensazionale”

“Wow, ma che diavolo… Fermi tutti, ragazzi“, ha esclamato rivolto ai follower che lo stavano seguendo in diretta su Twitch. “Chiamate i giornalisti, c’è qualcosa che non va qui. Fedor è stato eliminato e non può più fare re-entry!

Dopo aver controllato la struttura del torneo, Doug si è reso conto che Holz era stato eliminato subito dopo la chiusura del periodo di re-entry. Il tedesco non poteva quindi entrare nuovamente nel torneo pagando altri $25.000 di buy-in, una circostanza che Doug ha sfruttato per mettere in scena una delle sue gag.

Qualcuno scriva subito al supporto di Pokerstars“, ha detto fingendosi indignato, per poi prendersi la briga di scrivergli personalmente, durante la pausa del torneo.

“Caro Lee (in riferimento a Lee Jones, responsabile di Pokerstars), sono Doug. Volevo solo informarti che c’è un errore nel torneo da $25.000. Fedor Holz è stato eliminato in 58° posizione e ho notato che non avete esteso il periodo di re-entry. Penso che non sia corretto da parte vostra negargli la possibilità rientrare nel torneo e vincerlo il 100% delle volte“.

Doug Polk scrive al supporto di Pokerstars durante una pausa dell’high roller

Il riferimento ironico è ovviamente alla run leggendaria di Fedor Holz, che non sembra essere finita nemmeno dopo il ritiro (da allora ha vinto due tornei e incassato milioni di dollari). La sua buffonata ha suscitato un’infinità di commenti in chat, dividendo gli spettatori tra coloro che gli dicevano di concentrarsi sul torneo e chi mostrava il massimo apprezzamento per la “trollata“.

Alla fine, però, Doug non ha riso per niente: dopo continui saliscendi, ha concluso il suo torneo in 39° posizione, ben lontano dalla 16° posizione che garantiva il premio minimo. Come se non bastasse, ha anche bustato l’altro torneo da $25.000, quello di Heads-Up No-Limit Hold’em.

Lo SCOOP di Doug Polk non è iniziato nel migliore dei modi (-$50.000), ma come si può notare in questo video che ricapitola il suo primo high roller, non ha certamente perso la voglia di scherzare

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento