Gioco legale e responsabile

Curiosità

Ivey e Mayweather: oltre alle folli scommesse c’è un futuro nel poker?

Scritto da
19/02/2015 15:00

9.881


Che Floyd Mayweather sia uno dei più grandi gambler di Las Vegas non è un mistero: il fortissimo pugile americano è infatti noto per le sue folli scommesse da decine di milioni di dollari, che costituiscono gioie e dolori per i bookmaker di Sin City. Parallelamente, Phil Ivey ha mostrato negli ultimi anni una forte passione per il mondo della boxe, tanto da arrivare ad investire in questo sport con un suo personale team chiamato “All in Entertainment“.

Le due superstar di pugilato e poker sembrano dunque avere forti interessi in comune e quindi non stupisce più di tanto che Mayweather e Ivey siano diventati amici nel corso degli anni. Un fatto quasi inevitabile quando due gambler di questo livello bazzicano negli stessi luoghi e non è un caso che a farli conoscere siano state le rispettive scorribande nei casinò di Las Vegas, tanto ai tavoli di Baccarat e dadi quanto nelle sale scommesse, dove sono noti per far girare milioni di dollari con puntate pazzesche su NBA e NFL.

A confermare le voci di una stretta amicizia tra i due è stato un tweet del 15 febbraio nel quale il pugile americano dichiarava: “Impara a giocare a poker come Phil Ivey“, messaggio seguito dal link al sito del 10-volte campione WSOP, IveyLeague.com.

Quello che potrebbe sembrare un innocuo messaggio per pubblicizzare l’attività di un amico è a conti fatti molto di più: Floyd Mayweather ha un seguito vastissimo su Twitter (ben 5.59 milioni di followers) e questo tweet (che ha fatto segnare 1.250 retweet e oltre 1.000 “preferiti”) ha raggiunto in breve tempo centinaia di migliaia di persone, permettendo ad IveyLeague.com di ottenere una visibilità mai avuta prima.

Il clamore suscitato da questo semplice gesto ha addirittura spinto molte persone a chiedersi se non stia per arrivare l’annuncio di una sponsorizzazione per Floyd Mayweather da parte del sito di Phil Ivey, dal momento che il pugile statunitense è anche un appassionato giocatore di poker. In realtà questa ipotesi sembra rasentare l’utopia dato che Mayweather è l’atleta più pagato al mondo con oltre 100 milioni di dollari all’anno e il suo ingresso nel team di IveyLeague.com costerebbe a Phil diversi milioni di dollari.

floyd

Il Floyd Mayweather ballas e gambler in questa foto: orologi di lusso, contanti e scommesse da milioni di dollari

È anche vero che la leggenda del poker ha recentemente lanciato forti segnali di apertura per quanto riguarda l’espansione della sua attività e ha più volte fatto intendere, attraverso il CEO Dan Fleyshman, di essere alla ricerca di investitori in grado di far crescere IveyLeague.com.

Che dietro a questa volontà ci sia il desiderio di ingaggiare il campione di boxe? Con ogni probabilità lo scopriremo presto, visto che tra pochi mesi (salvo ennesimo rinvio) dovrebbe disputarsi il super match tra Mayweather e il pugile filippino Manny Pacquiao, al termine del quale l’americano potrebbe ritirarsi (sarebbe la seconda volta). A quel punto il buon Floyd avrebbe il tempo per dedicarsi seriamente al poker e un’eventuale sponsorizzazione non sarebbe così impossibile…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento