Gioco legale e responsabile

Curiosità · Film

Rounders, pubblicata la terza bozza di sceneggiatura: al posto di Johny Chan doveva esserci…

Dopo poco più di 20 anni dall’uscita cinematografica, Brian Koppelman ha pubblicato la terza versione della sceneggiatura di Rounders. Ci sono tutte le scene più amate dagli appassionati, ma anche qualcosa che poi non avremmo visto…

Scritto da
21/02/2019 11:41

1.801


Qualche mese fa, Rounders – Il Giocatore ha compiuto vent’anni. Era l’11 settembre 1998 quando il film con Matt Damon, Edward Norton, John Malkovich e John Turturro usciva nei cinema americani, candidandosi a manifesto del Texas Hold’em.

Dopo Rounders, tanti registi hanno provato a sfruttare il boom del poker per avere successo cinematografico, ma possiamo dire che nessuna pellicola è mai riuscita ad avvicinarsi all’epos del prodotto sceneggiato da Brian Koppelman e David Levien.

Qualche giorno fa, Koppelman ha deciso di farci un bel regalo, pubblicando la terza sceneggiatura del film, quella che è girata nelle agenzie di casting per trovare i protagonisti adatti; una sceneggiatura in alcune parti diversa dalla versione definitiva.

 

Rounders

Mike McDermott (Matt Damon) e ‘Verme’ (Edward Norton)

 

Da Matt McDermott a Mike McDermott

Nella terza versione di Rounders, Mike McDermott si chiama Matt e ha l’abitudine di tenere una sigaretta spenta in bocca, cosa che in realtà poi non succede mai durante il film: “Ci sembrava strano avere Matt che interpretava Matt”, spiega Koppelman sul suo blog, motivando il cambiamento del nome.

Anche Teddy KGB, interpretato da John Malkovich, è un po’ diverso da quello che abbiamo imparato ad ‘odiare’. Qui, Teddy viene descritto come “massiccio e con un boschetto di capelli neri ricci”.

Qualche modifica anche al giudice Petrovsky (che ad un certo punto finanzia un Mike a corto di denaro), che da “uomo grosso e barbuto” diventa piuttosto segaligno e completamente rasato.

Alcune scene differenti

Come molti film, anche Rounders è passato diverse scritture e riscritture, e tra le varie versioni della sceneggiatura alcune scene sono rimaste inalterate, altre invece hanno subito modifiche più o meno evidenti.

Registrati su PokerStars.it e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

Il full d’assi

A inizio film, come tutti ricorderete, Mike viene polverizzato dal full d’assi di Teddy KGB, in una scena che dura relativamente poco.

Nella terza sceneggiatura, invece, vengono descritti con maggior dettagli gli altri giocatori al tavolo e viene giocata qualche mano in più, inclusa una in cui Teddy piazza un cooler nei confronti di un altro player, evidenziando il suo classico tell del biscotto. Inoltre, un altro player viene pizzicato a barare e viene cacciato.

Il rapporto tra Matt e ‘Verme’

Lester ‘Worm’/’Verme’ Murphy è un altro protagonista di Rounders, interpretato da Edward Norton. Nel film lo vediamo subito uscire di prigione e riabbracciare l’amico Matt, ma nella terza sceneggiatura abbiamo un po’ di background raccontato proprio da Lester, in cui scopriamo come i due si fossero conosciuti la prima volta che McDermott era rimasto al verde da bambino… perdendo tutte le sue figurine di baseball.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Il background di Joey Knish

Ad un certo punto, durante il film, un disperato Mike va da Joey Knish cercando un prestito. Qui Joey gli fa la predica, ma nella sceneggiatura c’è tutta una parte in cui parla di se che poi è stata tagliata.

Knish da giovane era un ottimo giocatore di baseball, un prospetto interessante che però ha dovuto smettere per colpa di un infortunio al ginocchio. Joey quindi scopre il poker, grazie al quale impara a prendere decisioni a mente fredda, come appunto negare il prestito a McDermott.

Chi al posto di Johnny Chan?

Nella scena di cui sopra, Mike prima di congedarsi rivela all’amico di quando ha affrontato e battuto Johnny Chan.

In realtà, nella terza sceneggiatura si parla di Phil Hellmuth, che McDermott batte ad un tavolo da $300/$600. Il Poker Brat viene descritto da Mike come “alto come un albero, allampanato”.

In questa scena modificata, Mike entra nel dettaglio tecnico, spiegando di come abbia tentato uno steal da late position sul big blind di Hellmuth, per poi piazzare una four-bet con 9-8 suited. Quindi, su flop K-K-J, Hellmuh sarebbe uscito puntando e Mike avrebbe vinto il piatto rilanciando e facendolo foldare.

Ma come mai il posto di Hellmuth sarebbe stato poi preso da Chan? “Il merito va al regista John Dahl, spiega Koppelman, “che intuì come ci sarebbe stata una simmetria migliore se, dopo aver visto Johnny Chan in tv, McDermott avesse bluffato contro di lui e non contro Phil. In origine scelsi Phil perché fui io a sedermi a quel tavolo contro di lui.

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento