Gioco legale e responsabile

eSports

Maria Ho e gli eSports, sboccia l’amore: “Sono cresciuta giocando ai videogiochi”

Maria Ho ha presentato il Mobile Masters Invitational di Amazon, un’iniziativa dedicata ai giochi da mobile con tornei di Vainglory, Hearthstone e Summoner’s War. “Da piccola mio papà mi comprò un FamiCom: avevo soltanto 7 anni”, ha raccontato la pokerista professionista.

Scritto da
30/06/2017 15:30

3.296


Lo scorso fine settimana, Maria Ho ha presentato una competizione molto interessante. No, niente poker stavolta, ma eSports: il Mobile Masters Invitational, una manifestazione organizzata da Amazon al Prudential Center di Newark, nel New Jersey.

Si è trattato di un triplice torneo di altrettanti giochi particolarmente apprezzati dagli utenti dei dispositivi mobile: il ben noto Hearthstone, Vainglory e Summoners War.

Maria Ho

Maria Ho

Maria Ho sempre più madrina degli eSports

Non è la prima volta che Maria Ho viene coinvolta in un progetto del genere. Poco più di un anno fa, la bella e brava pokerista ha partecipato a World’s Collide, una sfida tra giocatori di poker e di Hearthstone organizzata da Poker Central e Twitch, con la collaborazione di Amazon stessa.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

“Sono cresciuta giocando un sacco ai videogiochi”, ha raccontato Maria Ho in un’intervista ai colleghi di PokerNews. “Mio padre andò in viaggio di lavoro in Giappone e mi portò a casa il primo FamiCom (sviluppato dalla Nintendo per il mercato giapponese, ndr) quando avevo appena 7 anni: fu amore a prima vista”.

Da Super Mario Bros in poi, nella vita di Maria c’è sempre stato spazio per i videogame: “Quando sono cresciuta, ho cominciato a giocare con grande intensità a giochi quali Street Fighter 2, Mortal Kombat e Counter-Strike.

Tra eSports e poker

Amazon e Maria Ho, un binomio destinato a proseguire nel tempo, visto quanto bene le due parti si sono trovate a lavorare insieme. Ma questo non significa che l’americana abbandonerà il poker, giocato, anzi.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

“Mi piace diversificare le cose in cui sono coinvolta”, ha detto. “Non ho cominciato col poker pensando che un giorno mi sarei dedicata così tanto al broadcasting, ma non sono una che lascia passare opportunità interessanti, anche se all’inizio possono sembrare difficili”.

Vedremo dunque Maria Ho ancora impegnata nei tornei di poker in giro per il mondo? “Amo ancora molto il poker e alla fine sono ancora affamata di successo. Spero tanto di vincere un titolo importante nel prossimo futuro, e lavoro duramente per migliorare il mio gioco”.

Hearthstone, Vainglory e Summoners War

Ma cerchiamo di capire meglio quali sono stati i protagonisti del Mobile Masters Invitational. Di Hearthstone abbiamo già parlato lungamente in più occasioni, quindi ci limiteremo a ricordare che si tratta di un collectible card game gratuito (ma con acquisti in-app) che conta già 70 milioni di giocatori al mondo.

Vainglory (di cui Luca Pagano va pazzo) è invece un multiplayer online battle arena (MOBA) simile come concetto a League of Legends: due team composti da 3 giocatori ciascuno lottano per distruggere la base (Vain) avversaria.

Summoners War, infine, è un gioco di ruolo in tempo reale, del genere massively multiplayer online (MMO). Si tratta di uno strategico a turni in cui i protagonisti, i Summoner, devono evocare mostri per sconfiggere il nemico. Questo succede nella modalità Arena, ma Summoners War ha anche una modalità single player molto apprezzata.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento