Gioco legale e responsabile

Live

Montenegro doppio per Bryn Kenney: l’americano vola nell’ All Time Money List

Gli aggettivi sono finiti per Bryn Kenney. Il player americano ha vinto ieri il "€113.000 main event" alle Triton Series. In terra montenegrina Kenney detta legge e soprattutto sfonda il muro dei 34 milioni di dollari lordi in vincite dal vivo. Impressionante davvero il bilancio del giocatore di New York, il quale a neanche 33 anni vanta già un palmares pazzesco. 

Scritto da
11/05/2019 10:28

1.132


La dura legge di Bryn Kenney

Bryn Kenney negli ultimi anni si è preso il palcoscenico del poker live, soprattutto quello dei tornei high roller. Lo troviamo seduto in qualsiasi evento esclusivo a qualunque latitudine del mondo. E nella maggior parte dei casi lascia il segno. Oltre 34 milioni di dollari non si vincono per caso. Quarto posto nella All Time Money List mondiale, terzo posto in quella a stelle e strisce. Insomma numeri e dati che farebbero impallidire chiunque. E il suo 2019 è iniziato nel migliore dei modi.

Bryn Kenney

Bryn Kenney

A Melbourne il player statunitense ha vinto l’ambito main event dell’Aussie Millions per 914 mila dollari. Non contento ha centrato due pesanti “In the Money” in terra coreana a marzo nelle Triton Series: un quarto posto nel 6-Max per mezzo milione di dollari e una seconda piazza nel main event per oltre 3 milioni di dollari. Come vedremo fra poche righe, saprà prendersi la sua rivincita. Nel mezzo, anche un successo all’US Poker Open di Las Vegas nell’evento#7 per altri 450 mila dollari. Solo in questi quattro eventi ha incassato la bellezza di 5 milioni di dollari. Ma come si dice in gergo, l’appetito vien mangiando.

La doppietta in Montenegro

Bryn Kenney non sarà mai un giocatore comune. E’ un fenomeno appurato e consolidato nel mondo del poker. Così atterrato in Montenegro per una lunghissima edizione delle Triton Series, ha pensato bene di portare a casa il 6-Max, evento#2 della kermesse. Rivincita presa, dopo la quarta piazza di marzo e 1.431.376 dollari vinti. Neanche il tempo di alzare il trofeo e l’americano ha dato la caccia a quel main event sfuggito di un soffio in Corea. In 75 ci hanno provato e solo 9 di essi hanno raggiunto la zona premi, oltre al final table.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Fra questi anche Mikita Badziakouski che cercava a tutti costi la clamorosa tripletta di main event. Il bielorusso era il campione uscente della manifestazione balcanica e nello scorso luglio aveva trionfato anche in Corea del Sud. Ma fra il terzo sigillo e Mikita, si è messo di mezzo Bryn Kenney. Quest’ultimo ha lasciato fare il lavoro sporco allo stesso Mikita e poi è uscito dall’ombra andando a prendersi la vetta del count. Con 7-7 vs A-J ha estromesso Badziakouski dalla corsa e di fatto a 3 left era nettamente in vantaggio su Peter Jetten e Danny Tang. Il canadese ha chiuso sul gradino più basso del podio, il player di Hong Kong runner up e Bryn Kenney si è laureato campione per 2.417.593 euro, portando il suo score di vincite a 34.799.414 dollari. Un fenomeno allo stato puro.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento