Gioco legale e responsabile

Live

Poker Live: Ricci alza bandiera bianca all’IPO e Isaia non trova la rimonta nel main Isop

Il poker live ci consegna risultati importanti dalle varie kermesse. Nell'Italian Poker Open finisce il sogno del back to back di Andrea Ricci che manca l'accesso al final table. Nel main event Isop Alessio Isaia non trova la rimonta al tavolo finale, con il successo di Romano Ravaioli. Infine, nel Monster Stack WSOPC, Maradona esce al 14° posto. 

Scritto da
07/09/2021 10:16

1.215


Poker Live: 8 left all’IPO

Il poker live non smette di regalare emozioni nel main event IPO in corso in Liechtenstein, con 8 giocatori che si avviano alla giornata conclusiva. In 1.119 hanno risposto presente versando i 600 franchi svizzeri di buyin, con 593.070 bigliettoni raccolti nel montepremi e che superano il garantito di mezzo milione. Ben 46 coloro che sono tornati ieri per il day 3 e davanti a tutti, ecco il campione uscente Andrea Ricci.

Andrea Ricci

Nonostante il vantaggio abissale sul resto della truppa, lo stesso Ricci non trova il bandolo della matassa nella discesa verso il final table e deve alzare bandiera bianca. Lo stesso capita ai vari Cristiano Viali, Adriano Bianco, Claudio Di Giacomo, Carlo Savinelli. 

Il final table è comandato dallo scatenato Matteo Sarais con 15.1 milioni a formare il monumentale stack. L’azzurro è uscito alla distanza e adesso per i rivali si fa dura. Il più vicino degli inseguitori è David Eggenberger, ma accusa un ritardo pazzesco sull’italiano, con 8.810.000 chips.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Nella discesa al titolo e alla prima moneta da 123 mila euro, ritroveremo anche un altro tris di azzurri: Andrea Aleotti prosegue il suo viaggio nei quartieri nobili con 5.9 milioni, seguito da Mario Colavita con 4 milioni e infine da Umberto Sorrentino con 3.4 milioni. Quattro italiani pronti a dare la zampata finale, al tavolo finale dell’IPO.

Il count ufficiale

 

Poker Live: Isaia chiude ottavo

Tavolo finale concluso invece, per il secondo grande appuntamento del Poker Live, vale a dire il “€990 Main Event” Isop. Qui, 8 giocatori sono tornati per assicurarsi la vittoria finale e con Adam Kharman a dettare il passo dall’alto della sua leadership. Niente da fare per Alessio Isaia, il quale ripartiva con il terzultimo stack in gioco. “Il Fabbro” ha provato a ricucire il gap, ma trovando l’eliminazione in ottava piazza.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Non va molto meglio ai vari Simone Agnoletto, Carmelo Vasta e Andrea Iocco, tutti eliminati prima del podio. In terza posizione si accomoda  Emanuele Onnis e così il duello finale è tutto tra  Romano Ravaioli e Adam Kharman. Un testa a testa lungo e ricco di colpi di scena, la cui fine arriva in maniera spettacolare.

Romano Ravaioli by Pokerfactor.org

Romano con A-10 mette ai resti l’australiano che a sua volta si presenta con un dominante A-K. Il flop è una mezza mazzata per l’azzurro, con Q-J-10. Scala floppta per Adam e Ravaioli spera nell’incastro per splittare, senza dimenticare la bottom pair.

Turn e river però sono una manna dal cielo per il player italiano, con un doppio jack che consegna il full house runner runner a Romano Ravaioli, neo campione italiano nel main event Isop 2021. I campionati italiani danno l’appuntamento al 2022.

Poker Live: Maradona senza magia

Il nostro report sul poker live si completa con l’evento#11 WSOPC. Al King’s di Rozvadov, il “550 Monster Stack” ha vissuto il suo final day con 25 giocatori in corsa per l’ambito ring, assieme alla fantastica prima moneta da 100.000 euro. In mezzo a questo manipolo di giocatori, ci ha provato anche Abaz Maradona, unico italiano ancora in lizza.

La sua rincorsa verso la gloria però si è chiusa al 14° posto per una ricompensa di 4.921 euro. Si fermano ad un passo dal tavolo finale le speranze azzurre in questo evento, mentre il successo finale è tutto per Silviu Nemes. Il player romeno non fa sconti nella discesa al titolo e conquista il trionfo, dopo aver steso in heads up Radek Mclak. I primi 5 classificati, intascano anche il ticket da 10.300 euro per il main event WSOPE 2021.

Il payout del tavolo finale