Gioco legale e responsabile

Live

Poker Masters #4: Brandon Adams nega a Doug Polk vittoria e $819.000

Dopo la delusione dell’evento 3, Doug Polk sfiora la vittoria nel Poker Masters #4, ma si inchina a Brandon Adams e vede sfumare $819.000. Continua il momento d’oro di Steffen Sontheimer, al terzo tavolo finale in quattro eventi.

Scritto da
18/09/2017 10:05

3.698


C’è la firma di Brandon Adams sul quarto High Roller della serie Poker Masters: l’americano classe 1978 ha superato in heads-up un volitivo Doug Polk, mettendo le mani su una prima moneta da 819.000 bigliettoni.

Al tavolo finale abbiamo visto per l’ennesima volta in questa serie il tedesco Steffen Sontheimer: su quattro appuntamenti, il teutonico ha fallito l’aggancio al final table soltanto in un’occasione – nel torneo vinto da Bryn Kenney.

 

Poker Masters Brandon Adams

Brandon Adams (photo courtesy of Poker Central)

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Poker Masters #4: il Day 1

39 entry e un montepremi di quasi 2 milioni di dollari per il quarto appuntamento con il Poker Masters. Il Day 1 si è giocato e chiuso nel segno di Doug Polk, che dopo l’amaro quinto posto dell’evento #3, ha tentato subito di rifarsi centrando il secondo final table consecutivo da chip leader.

Con lui anche Brandon Adams, Zach Clark, David Peters, Jake Schindler, Justin Bonomo e Steffen Sotheimer, al quale sarebbe bastato sopravvivere allo scoppio della bolla – 7 left, ma solo 6 in the money – per presentarsi al Main Event da $100.000 di buy-in con la Purple Jacket virtualmente sulle spalle.

Il terzo appuntamento con il Poker Masters ha fatto registrare il field più piccolo sino a qui, anche se i big c’erano tutti, compresi i vari Bryn Kenney, Erik Seidel, Phil Hellmuth, Fedor Holz, Nick Schulman e Daniel Negreanu – tutti eliminati in corso d’opera.

Ecco come si presentava il chip count alla fine del Day 1:

  1. Doug Polk 1.357.000
  2. Brandon Adams 1.187.000
  3. Steffen Sontheimer 689.000
  4. David Peters 636.000
  5. Justin Bonomo 525.000
  6. Jake Schindler 343.000
  7. Zach Clark 149.000

Bonus immediato di 30€ su Lottomatica, per Poker, Scommesse e Casinò. Registrati da questo link e inserisci il codice SUPER30! E’un’esclusiva Assopoker!

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

multiprodotto_300x250_ita

Poker Masters #4: il Day 2

Con l’eliminazione di Zach Clark in bolla, i sei superstiti si sono assicurati almeno 97.500 dollari, premio finito nella tasche di Jake Schindler, la cui top two pair non è bastata contro il set d’assi di David Peters che ha ridotto il field a cinque player left.

5° posizione per Steffen Sontheimer, fin qui il più continuo nei Poker Masters: quattro eventi, tre tavoli finali, una vittoria e oltre 1,2 milioni di dollari incassati. Su flop 10 9 2 , Sontheimer ha investito i resti trovando il call di Adams con 5 **qp5*: turn 10 e river 2 non hanno aiutato l’A 5 del tedesco.

Meno di un’ora dopo e Adams ha fatto fuori anche Justin Bonomo, che con A 3 ha mandato la vasca pre-flop, trovando sulla sua strada una pocket pair di 7 che ha passato indenne il board – se non per un 3 al turn che aveva regalato all’americano qualche out in più.

I magnifici tre

Brandon Adams si è giocato così la vittoria al Poker Masters #4 con Doug Polk e David Peters, sebbene quest’ultimo abbia alzato bandiera bianca sul gradino più basso del podio al termine di un all-in a tre giocatori.

Sul raise d’apertura di Adams, Polk ha controrilanciato e Peters è andato all-in. Brandon e Doug hanno fatto la stessa cosa, mostrando rispettivamente A K e addirittura A A . David con il suo 8 8 nulla ha potuto, accomodandosi alle casse per ritirare 273.000 dollari.

Polk ha iniziato l’heads-up in testa, ma Adams ci ha messo poche mani a recuperare il terreno perduto e a chiudere la contesa. Su flop K **q86* 6 , Adams ha fatto check spingendo Polk a puntare 100.000 chip.

A quel punto, il futuro vincitore ha rilanciato a 320.000 e il suo avversario ha mandato la vasca con 5 4 per un progetto di scala, di colore e persino di scala colore. Ma Adams ha chiamato mostrando 9 7 per gli stessi identici progetti – ma migliori – di ‘WCGRider’, che con un 5 al river ha visto svanire i suoi sogni di gloria.

Poker Masters #4: il payout del final table

  1. Brandon Adams $819.000
  2. Doug Polk $468.000
  3. David Peters $273.000
  4. Justin Bonomo $175.500
  5. Steffen Sontheimer $117.000
  6. Jake Schindler $97.500