Gioco legale e responsabile

Live

Poker live: 3 iscritti ad un high roller ad Amsterdam, “vince” sempre lui… Steve O’ Dwyer

Qualcosa non ha funzionato. L'atteso "€25.000 High Roller" si rivela un flop clamoroso ad Amsterdam. Appena tre giocatori iscritti e molti punti interrogativi. Chi non si pone però certe domande è il solito Steve O'Dwyer. Il cannibale americano, di origini irlandesi, decide di giocare e vince ancora una volta. Battuto in heads up  Stefan Wolzak, con Patrik Antonius terzo. 

Scritto da
25/11/2018 09:59

2.656


Steve O’Dwyer sa solo vincere

Non importa se in gioco ci sono mille giocatori o appena tre: per Steve O’Dwyer il risultato è sempre lo stesso. In pratica invertendo i fattori avremo sempre la solita soluzione. O’Dwyer campione. Senza questa fame di successo, non si vincono oltre 30 milioni di dollari in carriera. Al di la della bravura tecnica, del saper leggere i rivali e di avere i nervi saldi, la vera differenza fra Steve O’Dwyer e la gran parte dei giocatori è tutta li. Nel continuare ad aver fame e sete di successi, nonostante infiniti trionfi. Gli stimoli non mancano certo al player americano.

Patrik Antonius

Lo ha dimostrato per l’ennesima volta ieri in un torneo che poteva anche non iniziare. L’atteso “€25.000 High Roller” al MCOP 2018, è stato un flop assurdo. Appena tre players hanno deciso di provarci comunque. Oltre a Steve O’Dwyer, troviamo al tavolo anche  Stefan Wolzak e Patrik Antonius. Quest’ultimo arriva a sorpresa in quel di Amsterdam, senza tutta via lasciare traccia. Il suo torneo si esaurisce in poco tempo. Nel livello 3 infatti, finisce ai resti con K-Q e trova A-A in mano a Steve O’Dwyer. Il board è dalla parte del futuro campione e per lo scandinavo non c’è appello.

L’epilogo

Nel “€25.500 High Roller” c’è un solo premio ovviamente in palio. Tutto al primo classificato, sotto forma di un assegno che equivale a 74.250€. Il duello finale quindi è tutto un discorso fra Steve O’Dwyer e  Stefan Wolzak. L’americano parte nettamente al comando, forte anche dello scalpo di Antonius, ma deve fare i conti con la rimonta di Wolzak. Quest’ultimo infatti non arretra di un millimetro e nel giro di mezzo livello riporta in parità la situazione nel count.

Steve O'Dwyer

Steve O’Dwyer

Steve O’Dwyer però, non è il tipo che si scompone più di tanto e soprattutto non pecca certo in pazienza. Resetta tutto e nuovamente allunga sul rivale. E’ lo strappo decisivo che lo conduce verso la vittoria. Massimizza il colore centrato al river e sul push di Stefan con A-A, chiama alla velocità della luce. Scoppio perfetto e titolo di campione per 74.250 euro. Probabilmente uno dei premi più bassi vinti in carriera dal player americano. Ma poco importa ad un cannibale come lui. Chiude una settimana perfetta, iniziata con il successo nel “Super Tuesday” di Pokerstas e mette il sigillo anche ad Amsterdam, in attesa del main event.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento