Gioco legale e responsabile

WSOP 2019

WSOP 2019: al Big 50 facciamo Zero su 12! Dario fuori dall’Heads Up Championship

Scritto da
06/06/2019 11:05

1.709


Nutrivamo parecchie speranze al Big 50 da $500 di iscrizione giunto al Day 3 e in procinto di dare luce alle giornate decisive.

Alla fine del Day 3 c’è ormai la certezza che di italiani rimasti tra i 127 left, non ce ne sia nemmeno uno.

Abbiamo provato a scorrere tutto il count sperando di trovare qualche cognome a noi noto, ma purtroppo possiamo darvi l’ufficialità della cosa, non avremo italiani al Day 4. 

Jerald “Otis” Williamson

All’alba del Day 3 venivano finalmente ricongiunti, per la prima volta, tutti i protagonisti delle giornate precedenti, per l’esattezza 1.597.

Tra di loro nutrivano un piccolo desiderio di conquistare un primo premio da oltre 1,1 milioni di dollari, ben 12 azzurri. 

Hanno provato a resistere con le unghie e con i denti Claudio Poggi (nella foto in home page), Mauro Spurio e Lorenc Puka i quali, pur essendo i nostri migliori esponenti, non sono riusciti ad andare oltre un, tutto sommato, buon piazzamento.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Non è riuscito a passare al Day 4 nemmeno Jerald “Otis” Williamson, di cui vi abbiamo raccontato la sfortunata storia nel pezzo che troverete in Hompage156° per $7,169.

Alla fine della fiera torneranno domani al Day 4 in 127, capitanati da Amer Torbey, a premio al suo secondo evento WSOP, il quale ha messo dentro la sua busta qualcosa come 32,5 milioni in chips.

Tra i notables, da segnalare l’approdo al Day 4 di Jason Wheeler (20,750,000), Allen Cunningham (20,575,000), Andrei Konopelko (30,200,000) e Daniel Gamer (17,500,000).

Vediamo gli italiani nel dettaglio:

  • 187 Claudio Poggi $7,169
  • 324 Mauro Spurio $5,144
  • 360 Lorenc Puka $5,144
  • 525 Daniele Vesco $3,782
  • 540 Simone Mazzarolo $3,872
  • 648 Bruno Drago $3,273
  • 998 Virgilio Di Cicco $1,953
  • 1033 Fabrizio D’Agostino $1,953
  • 1050 Cosimo Bisogno $1,953
  • 1125 Francesco Centonza $1,953
  • 1323 Antonio Barbato $1,744
  • 1417 Morris Bonazza $1,600

Tutti gli italiani out, quindi, visto che l’unico tra quelli che hanno passato indenni il day 3 e che vi avevamo segnalato ieri, è Giuseppe Vassallo, ma oggi è cambiata magicamente la sua bandiera, diventata tedesca. 

Le brutte notizie non finiscono qui. 

Dario Sammartino parte benissimo al Campionato del mondo di Heads Up e porta a casa il primo turno eliminando il talentuoso Alex Foxen senza grossi patemi d’animo, ma al secondo step deve cedere il passo a Ricky Guan. 

Non un brillante inizio per Dario a queste WSOP, l’importante è resettare e riprendere da capo senza pensare troppo a questi primi 5 giorni di WSOP. 

All’Evento 14 anche il nostro mago delle varianti Max Pescatori non riesce a conquistare un piazzamento al $1,500 H.O.R.S.E. Anche per lui ci saranno ancora tante possibilità per riprendersi. 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento