Vai al contenuto

Decreto online: pre-registrazione dei giocatori su AAMS

commissione-europeaNella giornata di ieri è stato inviato in notifica il decreto che ridisegnerà il mercato del gioco online in Italia e darà la possibilità a 200 società comunitarie, tra cui Full Tilt ed Everest Poker, di operare nella massima trasparenza. Ma ci sono novità importanti anche per i players.

In particolare l’articolo 24 della Legge Comunitaria del 2008 raffigura un nuovo rapporto tra il giocatore, la room e i Monopoli di Stato. Per questo motivo anche i vecchi concessionari dovranno osservare le nuove norme che entreranno in vigore ad ottobre.

Secondo lo schema della nuova convenzione, alla quale dovranno aderire tutti gli operatori, il concessionario – come riporta Agipronews – dovrà garantire che l’accesso dei giocatori alla poker room avvenga esclusivamente “mediante il canale prescelto” e dopo “sub-registrazione telematica da parte del sistema centrale di AAMS, alla quale è subordinato l’accesso al gioco da parte del giocatore“.

Nella piattaforma di gioco dovranno essere messi a disposizione strumenti di autolimitazione e autoesclusione dei giocatori e dovranno essere promossi comportamenti responsabili di gioco. I decreto prevede la “Carta dei Servizi”, uno strumento di informazione e comunicazione che costituisce un contratto informale tra giocatore e Aams attraverso i concessionari.

Naturalmente sarà vietato il gioco minorile, le società potranno inoltre essere multate in merito ai comportamenti disdicevoli tenuti con i clienti. All’interno delle piattaforme gioco, vi saranno dei test auto valutativi sulla predisposizione del player al gioco responsabile.Con i sistemi di autolimitazione i giocatori potranno stabilire una soglia massima di deposito relativa ad un periodo di tempo e potranno autosospendersi per un determinato momento. Sarà garantita anche maggiore trasparenza per i conti gioco.

Quando entrerà in vigore la nuova normativa? Sembra una partita a scacchi quella che si sta giocando per la nuova regolamentazione del poker online. Dopo il colpo basso ricevuto con lo stop sancito dal Tar del Lazio sul cash game, su ricorso di Microgame, questa volta AAMS ha deciso di tutelarsi e non ha esitato a mandare in notifica anche il testo definitivo del decreto tecnico per l’applicazione della Legge Comunitaria. Il periodo di notifica, entro il quale la Commissione Europea potrebbe richiedere chiarimenti, scadrà il prossimo 15 ottobre.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Un documento di sintesi era già stato notificato regolarmente a marzo, senza particolari problemi, ad eccezione di alcune note scritte da parte di Malta che però non avevano inficiato l’iter di approvazione. Dopo il ricorso di Microgame sul cash game, AAMS ha voluto però tutelarsi da altri imprevisti. Le norme in questione sono di non secondaria importanza e prevedono, oltretutto, 200 nuove licenze riservate ad operatori comunitari che potranno essere autorizzati da AAMS mantenendo le sedi, i server e le strutture oltre confine, purché all’interno dell’Unione Europea. La concessione avrà una durata di nove anni.

In questo modo, Full Tilt ed Everest Poker potranno operare nel mercato italiano con regolare licenza dei Monopoli. E’ un passo successivo, dopo aver inviato – la settimana scorsa – il testo definitivo sul cash game a Bruxelles. Il decreto contiene  tutti gli atti necessari per il rilascio delle concessioni agli operatori con gli schemi di convenzione. E non riguarda solo le nuove società ma anche quelli che operavano con una licenza acquisita dal precedente Bando Bersani.

Indiscrezioni clamorose dell’ultima ora anche sul poker live: voci non confermate rivelerebbero che nei prossimi giorni verrà pubblicata la bozza del decreto attuativo che potrebbe contenere novità interessanti. La fuga di notizie proviene da ambienti vicino ad agenzie che sarebbero state pre-allertate ed incentivate a predisporre i propri locali. Gli organi competenti non hanno confermato. Si infittisce quindi il giallo, considerando che secondo le previsioni più ottimistiche, il regolamento non dovrebbe essere pubblicato prima di ottobre. Ma i recenti fatti di cronaca giudiziara sembrano aver dato un’accellerata nella predisposizione della bozza definitiva. Un giallo nel giallo.

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.