GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

News

Domenico Gala: “field di PokerStars.es/fr molto facile ma per gli italiani l’impatto non sarà semplice”

Domenico Gala grinda dalla sua residenza maltese da due settimane su PokerStars.es/fr e ci racconta la sua esperienza nel confronto con il nuovo field.

Scritto da
08/02/2018 13:03

2.635


Sulla piattaforma condivisa franco spagnola PokerStars.es/fr, nonostante i ritardi e le inutili polemiche nel nostro paese, diversi nostri regular connazionali stanno già giocando (come era facile prevedere) dalla loro residenza maltese. Uno di questi è Domenico Gala.

Domenico Gala

Per gli altri bisogna attendere che siano mantenute le promesse del Governo nel rispetto dei patti internazionali sottoscritti a Roma. Manca un mese e la credibilità italiana è senza dubbio in “gioco” con i partner dell’Arjel, DGOJ e del SRIJ che aspettano da mesi. Considerando l’ingresso imminente del Portogallo, l’Italia rimane il fanalino di coda.

Nel frattempo, come detto, chi non perde tempo sono i nostri regular che, grazie alla residenza estera (in questo caso maltese), possono già testare il field della nuova piattaforma europea. Per il resto del field italiano è una mancanza di opportunità (di confronto soprattutto con gli stranieri) e non si comprendono ancora le ragioni, considerando che da un punto di vista tecnico e legale vi sono le stesse condizioni esistenti sul mercato .it.

Ma veniamo all’intervista. Domenico Gala abita all’estero da diversi anni e gioca sulle piattaforme .com e .it ma ora ha avuto l’opportunità di allargare gli orizzonti. Nessuno meglio di lui può confrontare i field.

Domenico, essendo residente a Malta hai potuto registrarti su PokerStars.es. Da quanto giochi .es/fr e come reputi il nuovo field?

Gioco da 15 giorni su PokerStars.es ed il field è molto facile ma stanno incominciando a venire i reg forti dal .com.

Di fatto quindi con l’ingresso maltese, stanno giocando molti stranieri?

Si, ci sono giocatori di tutte le nazioni: nessuno si fa scappare l’occasione di giocare contro un field così facile.

Cosa prevedi per i giocatori italiani al momento dell’ingresso?

L’impatto per i nostri connazionali non sarà semplice perché sulla piattaforma .es il gioco è completamente diverso, quindi avranno difficoltà all’inizio di adattamento, ma è un field molto semplice e battibile nel lungo periodo.

Vuoi qualificarti online al PokerStars Megastack di Sanremo? Registrati subito su PokerStars.it!

Nel nuovo mercato la varianza è paragonabile a quella del dot com se calcoliamo anche l’ingresso di Italia e Portogalo?

Nei tornei ci sono veramente tanti iscritti quindi stiamo parlando di una varianza che si prospetta simile al .com, ma come detto il field è molto più easy.

Sul .com come procede il grinding?

Sul .com nell’ ultimo periodo le cose stanno andando molto bene. Sto giocando tutti i giorni, con costanza studio per cercare di arrivare ai massimi livelli.

Un grinder esperto come te riesce ad abituarsi alla varianza del .com?

Convivere con una varianza assassina non è facile, ci vuole un mindset di ferro che quasi nessun giocatore ha. Quando perdi per un mese consecutivo, pensi che questo gioco non fa per te che sei più scarso di tutti, ma in realtà è solo varianza negativa: ci vuole tempo e pazienza.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento