Vai al contenuto

Ongame: conferme sulla vendita. I giocatori su PartyPoker

bwin-partyBwin-Party, la nuova multinazionale del gioco europea, ha confermato il piano di vendita del network Ongame.com: i giocatori saranno tutti trasferiti sulla piattaforma di PartyPoker.com per quanto riguarda la rete internazionale.

La società ha ufficializzato la dismissione della piattaforma di poker svedese entro la fine del 2011, in occasione dell’Assemblea Generale degli azionisti, come vi avevamo anticipato quattro mesi fa. La strategia della nuova multinazionale è chiara: il brand forte per il betting sarà Bwin mentre PartyGaming curerà il business del poker (attraverso PartyPoker) e del casinò online.

Un portavoce di Bwin-Party ha definito Ongame “un’attività in eccedenza. Confidiamo di vendere la piattaforma entro la fine dell’anno. I giocatori passeranno su PartyPoker”. Bisogna capire quali saranno le strategie in Italia del gruppo, visto che un brand importante come GDpoker è di proprietà diretta di Bwin.

Fino ad ora, ed è bene specificarlo, si è parlato della vendita di Ongame.com ma nessuno si è sbilanciato sul network italiano che è uno dei più importanti del nostro mercato. Si attendono le posizioni ufficiali delle rooms coinvolte ma sembra naturale che i giocatori del gruppo austriaco saranno trasferiti in futuro su PartyPoker. D’altronde chi acquisirà il pacchetto tecnologico svedese vorrà avere il controllo di tutti i rami del network, Italia compresa.

I vertici di Bwin-Party hanno ammesso: “Ongame interessa più società”. Non più tardi di ieri, Betfair che fa parte del network internazionale, ha confermato: “Siamo blindati da un contratto e rimarremo in Ongame, visto che i nostri clienti sono soddisfatti del prodotto poker”. Una settimana fa Paradise Poker (di proprietà di Sportingbet) ha firmato un accordo esclusivo con la rete di Stoccolma che serve anche Unibet, Bet24 e Betsson. Ed anche in Italia ci risulta che il network scandinavo abbia chiuso – in queste ore – un accordo di alto profilo con un nuovo brand. Secondo indiscrezioni dovrebbe essere il gruppo Mondadori.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nel frattempo, la notizia della sospensione della licenza di Full Tilt Poker ha lanciato il titolo di Bwin-Party che ha registrato un balzo positivo del 10% nel listino della borsa di Londra.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.