Vai al contenuto

PokerStars EPT Snowfest – day 3: 7 italiani a premio, ci resta solo Luca Cainelli

Luca Cainelli, unico italiano ad approdare al day 4Dopo il grande entusiasmo del day 2, il day 3 del PokerStars EPT Snowfest regala una giornata difficile ai colori italiani. Da 10 a soltanto uno, Luca Cainelli: è questo il bilancio di una giornata che comunque non può considerarsi una debacle come i numeri detterebbero.

C’è molta sfortuna in quasi tutte le uscite dei nostri giocatori, che in ogni caso hanno affrontato la fase della bolla senza paura e con un atteggiamento sanamente aggressivo. Ci rimane un giocatore che è ormai qualcosa più una novità, e che si candida a diventare una delle realtà più liete del nuovo poker italiano.

Il day 3 inizia come un brusco risveglio: subito fuori Robert Binelli, Per lui un classico quanto imparabile scontro KK vs AA: per non sbagliare, il flop ha portato con sè gli altri due assi…Poco dopo è la volta di Colaci, fatto cuori da Caramatti: ancora due assi protagonisti, a dominare la coppia di 10 di Colaci.

Alfio Battisti dopo l'incredibile eliminazioneIn bolla piena, accade un qualcosa che è arduo anche definire bad beat. Alfio Battisti rilancia da late position, subendo il reraise allin del chipleader del tavolo, il russo Zaytsev. Per Alfiosnob è un facile call, e la situazione è questa:
Battisti a a
Zaytsev 3 3

Il flop è un punto a favore per noi, con pericolose nubi all’orizzonte: a j 2
Il turn è un 10 che consegna il colore al russo. A questo punto le speranze di Alfio si riversano sui full e sul rimanente asso, ma il river è un 5 che si rivela ulteriormente beffardo. Quel 2 è infatti l’unica carta a picche che evita lo split pot, e quindi Alfio Battisti si ritrova ad essere l’uomo bolla di questo EPT Snowfest, nonostante due assi, nonostante un top set, e con quel 2 che sembra un ghigno del destino avverso. Incredibile a Saalbach!

Scoppiata la bolla, non termina l’emorragia di italiani. Escono subito Sepede (78°), Vasta e Calia (rispettivamente 74° e 73°, ndr). Questi ultimi due vengono eliminati nella stessa mano, ancora incredibile per svolgimento: si tratta di un allin a tre, con un giocatore che copre entrambi che ha 10-10, Calia che gira A-K e il calabrese Vasta con due begli assi. Sembra tutto avviarsi verso un triple up di Carmelo, ma il river è un amarissimo 10 a sancire la doppia uscita sua e di Calia, peraltro già spacciato.

Carmelo Vasta dopo lo scoppio dei suoi AA

Esce anche Bigoni, che parte in vantaggio A7 vs KJ ma l’avversario coglie un J al turn e uno al river. Giovannone uscirà pochi minuti dopo, cortissimo, al 69° posto. Non rimane immune neanche un grande protagonista di questi giorni: Niccolò “Luisgallo” Caramatti. Prima subisce un duro colpo 99 vs KK, poi perde un coinflip con j j contro gli a k di un rivale che trova tre carte a picche sul board. Infine, shortissimo, Niccolò viene eliminato in 64° posizione: prova il colpo della disperazione con A2, ma trova una coppia di Q a sbarrargli la strada implacabilmente.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il Sisal Poker Friend Marco FantiniL’ecatombe continua, perchè poco dopo perdiamo anche Marco Fantini. Il giovane Sisal Poker Friend emiliano, dopo 3 giorni vissuti da assoluto protagonista, rimane corto ed esce nell’ennesimo coinflip perso dai nostri in questo day 3: AK per lui, coppia di 10 per l’avversario e – anche qui per non sbagliare – subito un 10 già sul flop. Marco esce in 62° posizione.

Ecco allora che passiamo da 10 giocatori su 86 a 1 su 61. Luca Cainelli rimane l’ultimo baluardo dell’Italia del poker all’EPT Snowfest. Il pro trentino di Europk prende il ruolo molto sul serio, e si fa rispettare al tavolo. Dopo alcuni saliscendi mozzafiato, Cainelli chiude il day 3 tra i best 24 di questo EPT, con uno stack – 542000 chips – che lo pone sotto average (che si assesta su 682mila circa, ndr) ma ancora con buoni margini di azione. E’ ancora in grado di far male, Luca, e gli avversari lo sanno ed hanno imparato a rispettarlo.
Davanti a tutti c’è il danese Alan Baekke, dall’alto dei suoi quasi 2,7 milioni!.

Ecco il chipcount completo:
Allan Baekke Denmark 2.687.000
Brent Wheeler USA 1.361.000
Max Lykov Russia 1.205.000
Johannes Strassmann  Germany 1.001.000
Alexander Debus  Germany  908.000
Huub Verdonschot Netherlands 769.000
Jim Collopy USA 758.000
Il chipleader Alan BaekkeMarcel Koller Switzerland 752.000
Jonathan Schroer  USA 685.000
Johannes Holstege Germany 683.000
Lukas Baumann  Austria 615.000
Florian Dohnert Germany  602.000
Lee Gaines  USA  594.000
Nasr El Nasr  Germany  546.000
Luca Cainelli Italy  542.000
Russell Carson Canada  495.000
Robert Haigh Germany 435.000
Richard Toth Hungary 414.000
Cyril Naim France 380.000
Daniel Van Kalkeren Netherlands  281.000
Bernhard Perner Austria 279.000
Bertrand Husiaux  France  235.000
David Wintersberger Germany 229.000
Alain Medesan Romania 166.000

Ecco invece gli italiani usciti ieri a premio:
62°. Marco Fantini,  €5.900
66°. Niccolo Caramatti, €5.500
69°. Giovanni Bigoni,  €5.500
73°. Carmelo Vasta,  €5.260
74°. Nicolo Calia,  €5.260
78°. Marizio Sepede, €5.260

Oggi saremo tutti con Luca Cainelli, sperando che riesca dove ha mancato per pochissimo nella particolarissima tappa di Berlino: il Final Table. A partire dalle ore 14, vieni a fare il tifo per Luca sul nostro video e blog live sponsored by Sisal Poker, con news, gossip, foto e video in diretta dall’Austria.

E ricordate: se ancora non avete Sisal Poker approffittate dell’occasione per scaricare il software da Assopoker. Inserendo il codice promozionale ASSOPOKER-405 potrete ricevere 5€ cash immediati e sino a 400€ di poker bonus (lo standard offerto di norma da Sisal Poker è di 200€). Correte subito a registrarvi perchè Assopoker vi regala un pacchetto per il PokerStars EPT Montecarlo da 12.000€. La promozione è aperta a tutti coloro che hanno un conto su Sisal. Vi basta giocare su Sisal Poker dal 25 Marzo al 15 Aprile, iscrivendovi alla speciale Leaderboard Assopoker (basta inserire il vostro numero di conto su Sisal).

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".