Vai al contenuto
Lucien Cohen vincitore Estrellas

EPT Barcellona: 2.120 entries nel Main, il record dell’Estrellas, il boom del poker europeo, un nuovo circuito in arrivo in Italia?

I record estivi delle World Series a Las Vegas vengono confermati anche in terra catalana: il poker live sta vivendo una seconda giovinezza anche in Europa.

EPT Barcellona Main Event: solo due volte nella storia sopra le 2.000 entries

Si sono appena concluse le registrazioni del Main Event dell’EPT Barcellona con il primo dato ufficiale: sono 2.120 le entries, montepremi da €10.282.000.

Solo in due occasioni, nella storia dell’EPT di Barcellona si sono superate le 2.000 entries. Numeri importanti per un torneo dal buy-in di €5.300.

Andranno a premio in 303, al vincitore andrà un primo premio da €1,4 milioni, oltre 900mila euro al runner up.

Le precedenti edizioni dell’EPT Barcellona Main Event

L’anno scorso, nel torneo vinto da Bendinelli, fu battuto il record di 2.294 entries, ma l’evento non si giocava dal 2019, dopo due anni di stop per via della Pandemia ed era normale aspettarsi numeri così importanti. Il montepremi – dodici mesi fa – ha superato la soglia degli 11 milioni (€11.125.900).

Nel 2019, l’ultima edizione pre-Covid19, le entries furono 1.988 (per €9,6 milioni), mentre nel 2018 i partecipanti furono 1.931 (€9,3 milioni). Il precedente record risale al 2016 con 1.785 entries (€8,6 milioni). Un continuo crescendo, anche per questa ragione Barcellona è la meta più amata dai pokeristi europei.

Per l’Estrellas Poker Tour è record assoluto!

Stato di salute del poker europeo confermato dai numeri dell’Estrellas (che è il torneo che rappresenta la cartina di tornasole della manifestazione). L’ESPT ha battuto il record storico con 7.398 entries per un montepremi di €7.102.080. In questo caso è stato superato il traguardo di 6.331 entries del 2022 (il precedente primato).

La diretta con il commento in italiano un segnale importante per il nostro poker

A vincere è stato il parigino Lucien Cohen (nella foto in alto), atto-man che aveva già vinto un edizione dell’EPT nel 2011, autore di un vero e proprio show al tavolo televisivo durante lo streaming live con il commento in italiano. Dopo anni, finalmente, la diretta torna con il commento in lingua italiana (a cura di Alberto GrandeAlba Russo e Giada Fang) e siamo felici noi di Assopoker di poter ospitare questo step storico per il nostro poker.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Evaporati i timori della nuova tassazione spagnola

In questa edizione c’era parecchia paura per la nuova tassazione imposta dal Governo spagnolo a tutti i giocatori ma i dati sull’affluenza sui tornei storici come Main Event EPT ed Estrellas (ESPT) hanno fatto evaporare qualsiasi timore.

Certo, nel lungo periodo, la Spagna potrebbe essere la location giusta per questo tipo di tornei ma non per gli high roller, ma nella comunità dei giocatori c’è ottimismo per i ricorsi che saranno presentati e che potrebbero sgretolare questa norma voluta da Madrid.

La seconda giovinezza del poker live

Il poker live sta vivendo un secondo boom scavalcando anche i numeri dell’età dell’oro del poker (2006-2011). Questa che stiamo vivendo è un’età più matura, nella quale i giocatori paiono molto più responsabili e consapevoli delle loro capacità di spesa e di gestione del bankroll. L’aspetto importante è che molti players interpretano i tornei live, low buy-in, come un’occasione per viaggiare con gli amici e divertirsi (in Italia, ad esempio, vanno soprattutto gli eventi da €550). Ma il poker live è vivo più che mai a tutti i livelli.

PokerStars torna a investire nel live, un nuovo circuito italiano in futuro?

Non lo testimoniano solo i numeri dei circuiti più importanti come i campionati del Mondo (WSOP) e la competizione europea per eccellenza (EPT) ma anche tutti gli altri circuiti presenti nel continente (WSOP Europe sarà l’ennesima conferma positiva). In Italia IPO e ISOP sono in costante crescita nonostante vi sia il problema delle strutture (casinò) nella penisola (San Marino e Nova Gorica come prime alternative). E’ interessante però constatare che da Sanremo arrivano incoraggianti segnali di ripresa (è stata ospitata una tappa importante dell’IPO).

Il ritorno alla diretta EPT a carte scoperte con commento in italiano (per anni è stato solo in inglese) è altro segno tangibile dell’interesse di PokerStars (poker) di voler tornare a investire nel live anche nella penisola. Chissà… magari arriverà presto anche un nuovo circuito italiano nato sulle ceneri del defunto (peccato) brand storico Italian Poker Tour. Qualcosa potrebbe bollire in pentola nel 2024? Un regional circuit low stakes per l’Italia sarebbe la soluzione ideale.

Oramai in Europa vanno di moda i tornei da €550 con montepremi milionari. Il “maltese” Battle of Malta ha fatto scuola e con un livello di affluenza importante ogni anno: lo spostamento della location dal Casinò di Portomaso a quello di Malta (Centro Congressi Hotel Intercontinental) alla fine ha reso ancora più facile la crescita.

L’atmosfera che però si respira a Barcellona con l’EPT è unica e nessun evento riesce, a mio avviso, a replicare in Europa, considerando anche la location (il Porto Olimpico è una delle zone più affascinanti e divertenti della capitale catalana, una delle città più belle d’Europa.

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI