Vai al contenuto

EPT Malta High Roller: Mustapha Kanit passa al day 2

[imagebanner gruppo=pokerstars] La lunga maratona di poker che accompagnerà l’isola di Malta nei prossimi giorni è subito cominciata con un torneo d’eccezione, vale a dire l’High Roller da 25.500 € di buy-in: il montepremi complessivo, ancora non definitivo, ha già superato i due milioni di euro, ed a contendersene una parte c’è anche Mustapha Kanit, che ha chiuso la giornata con 43.000 fiches, ovvero una ventina di bui a partire da domani.

Il giocatore italiano aveva provato a qualificarsi attraverso un satellite, al pari di Carlo Savinelli, ma entrambi non ci erano riusciti. Sembrava quindi che oggi non dovessero presentarsi, ma al termine della pausa cena “mustacchione” è comparso ai tavoli, più precisamente a quello che ospitava anche Bertrand Grospellier e Dan Smith: proprio con lo statunitense il nostro connazionale si è scontrato a più riprese, a volte avendo la meglio ed altre dovendo chinare il capo.

Malgrado l’alta posta in palio, ed il fatto che in fondo ci si siede per vincere quante più fiches possibili ai propri avversari, il clima del torneo è sempre apparso più che cordiale fra i vari protagonisti, che del resto si conoscono fin troppo bene nella maggioranza dei casi. In questo senso Kanit e Smith non sono stati da meno, scherzando a più riprese e dandosi un “pugnetto” quando il loro tavolo è stato rotto.

mustacchione-dan-smith
“You bet big on the river, I fold…Tomorrow…”

Una volta al nuovo tavolo “mustacchione” era riuscito a salire oltre le 100.000 fiches, ma poi un grosso piatto perso – al quale non abbiamo assistito – lo ha condannato ad imbustare uno stack sotto average: oggi alle 12:30 i bui ripartiranno a quota 1.000/2.000 ante 300, e quindi lo spazio di manovra di Mustapha sarà relativamente limitato.

Malgrado questo, alla fine del torneo Sorel Mizzi – a cui Kanit si era rivolto lamentandosi del piatto perso – è sembrato tranquillizzarlo, ricordandogli che il torneo è ancora lungo, ed è vero. In sala rimangono infatti ancora 43 giocatori di oltre 70 iscritti, alcuni dei quali – come ad esempio Mike McDonald, Stephen Chidwick e Stewe O’Dwyer – hanno deciso di esercitare l’opzione di ricorrere all’unico re-buy disponibile, che potrà essere fatto anche domani all’inizio del day 2.

Giocatori come Olivier Busquet, Sam Trickett, Patrick Leonard e Vanessa Selbst sono stati tutti eliminati, al pari di Jonathan Duhamel, Igor Kurganov e Martin Jacobson: al giocatore svedese, quindi, non è bastata una mano davvero curiosa per raddrizzare il destino del proprio torneo.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto
cl-high-roller
Nick Petrangelo, mattatore al tavolo di Kanit e secondo nel chipcount

Ottima posizione invece per Dan Smith, Philipp Gruissem e Martin Finger, così come rimangono ancora pienamente in corsa Pratyush Budigga, Davidi Kitai ed Isaac Haxton.

L’appuntamento con questo torneo è quindi per l’ora di pranzo, quando partirà la lunga rincorsa che stabilirà chi, fra i superstiti, sarà stato abbastanza abile e fortunato da garantirsi un posto al ricco final table.

Ecco quindi la top ten del chipcount:

  1. Oleksii Khoroshenin 277.600
  2. Nick Petrangelo 239.000
  3. Piotr Franczak 205.600
  4. Dan Smith 200.300
  5. Dzimtry Urbanovich 199.800
  6. Philipp Gruissem 188.500
  7. Martin Finger 178.200
  8. Connor Drinnan 174.500
  9. Andreas Eiler 169.500
  10. Jeff Rossiter 149.900