Vai al contenuto

EPT12 Barcellona: Furneri out, in 36 al day 5 con lo sceriffo Jensen

[imagebanner gruppo=”pokerstars”]Si spegne la luce per il poker italiano, all’EPT 12 Barcellona. Le ultime speranze erano affidate ad Alessandro Furneri, player siciliano che vive a Malta grindando sulle .com e l’unico azzurro in grado di portare chips nella busta tra i 110 rimasti a inizio day 4.

Furneri era anche partito bene con un double up, riuscendo a difendersi in maniera egregia. Dai 110mila iniziali Alessandro era arrivato a 460mila, senza tuttavia mai affrancarsi del tutto da situazioni di trouble stack.

Rimasti in 48, il suo torneo finisce con un allin preflop per circa una ventina di big blinds effettivi: a q per lui, 7 7 per lo svedese Eichhardt che ha accettato lo scontro. Il flop 10 10 9 regala ulteriori outs al catanese, che adesso troverebbe il double up anche con uno dei 3 nove rimasti nel mazzo. Purtroppo turn 2 e river 6 sono di avviso diverso, e così perdiamo l’ultimo italiano in gara al Main Event dell’EPT12 Barcellona. Per Furneri ci sono 22.840€ di premio.

Il resto del day 4 regala comunque un grande spettacolo grazie anche al ritrovato Patrik Antonius che fa il suo ritorno sulle scene degli MTT live con una prestazione vigorosa. Tra un monster fold (butta via AJ sul board A36J in un piatto a tre con uno short già in allin e il re-shove di Zinno che poi girerà 33) e un fortunato double up con AQ vs AA, con il finnico non c’è sicuramente mai da annoiarsi. Così, quando Patrik esce in 71esima posizione, il torneo perde un sicuro quanto amatissimo protagonista.

Ma se tra le vittime del day 4 ci sono anche altri top player come Mike Mcdonald (43°), Jens Kyllonen (54°) e lo stesso Anthony Zinno (41°), il torneo mantiene sempre alti livelli di godibilità. Merito anche di interpreti come Frederik Jensen.
Il danese, vincitore dell’EPT Madrid nel 2012, siede per diverse ore al feature table, deliziando la platea con un mega-call a poche mani dalla chiusura del day 4.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Jensen apre da early a 60.000, ma sul big blind Diego Casco Del Riego lo 3-betta a 180.000. Il danese non fa una piega e gioca.
Flop 9 q 3 , Del Riego c-betta a 175.000, call di Jensen.
Turn 4 , 365.000 di Del Riego, call.
River a e push diretto di Del Riego per 567.000. Jensen ha davanti a sè circa 450mila residue, coperto nettamente dal rivale. Frederik ci pensa qualche minuto, prima di dichiarare il call. Del Riego non è evidentemente contento e vorrebbe muckare le sue carte, ma il floorman lo obbliga a mostrarle: 10 5 . Jensen gira 9 8 , per una terza coppia – in un board molto connesso – che si rivela buona. I presenti si spellano le mani per gli applausi. E non solo loro.

Questa è la top 10 a fine day 4, quando rimangono 36 player ancora in gioco:

  1. Peter Eichhardt  SVE    4,360,000
  2. Denys Shafikov  UCR    3,995,000
  3. Amir Touma  LIB   3,845,000
  4. Oleksii Khoroshenin  UCR    2,325,000
  5. Frederik Jensen  DAN    2,280,000
  6. Rainer Kempe  GER    2,240,000
  7. Steven Warburton  UK    2,000,000
  8. Pascal LeFrancois  CAN   1,925,000
  9. Jonas Palsgaard  DAN    1,900,000
  10. Sebastian Tejada  USA   1,890,000
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".