Vai al contenuto

Gus Hansen lascia Las Vegas dopo 70 giorni a ritmi altissimi: ma ha vinto o ha perso?

Per Gus Hansen l’estate – pokeristicamente parlando – è già finita. Il celebre campione danese ha pubblicato ieri il suo solito breve video su Instagram, annunciando la partenza e dando alcuni dati.

Gus Hansen via da Las Vegas: “è stata una grande estate”

I am a sick sick man!

Un post condiviso da Gus Hansen (@therealgushansen) in data:

“Sto partendo da Las Vegas e tornando in Europa, per quello che chiamerei un cambio di passo. 652 ore di gioco in 70 giorni, fanno approssimativamente 9 ore e 19 minuti di media al giorno. Lo so, sono un tipo molto sick, ma è stata una grande estate.”

Ok la grande estate, ma hai vinto o no?

Il fatto che sia stata davvero “una grande estate” è probabilmente più una riproposizione del suo slogan lanciato all’inizio della sua avventura a Las Vegas 2018, che qualcosa di vicino alla realtà.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Di sicuro c’è che ai Mixed Games della Bobby’s Room c’era una competizione fortissima tra squali di primissima categoria. E anche il totale delle ore dichiarate da Gus è molto probabilmente corrispondente al vero, considerando cosa avevamo raccontato qualche settimana fa.

Rimane l’incognita del profitto. Tra mezze ammissioni dello stesso Gus Hansen e voci che circolano, “The Great Dane” potrebbe aver perso diversi quattrini, in questa estate high stakes nella quale, comunque, non si è fatto mancare alcuno sfizio né divertimento. Quanto poi tutto ciò sia costato alle sue tasche, beh, è davvero difficile saperlo.

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".