Vai al contenuto

Non c’è due senza tre per Mikita Badziakouski: rimonta vincente nello Short Deck

Triplete per Mikita

Il vento dell’Est soffia forte sul Montenegro. Ci pensa il solito imprendibile Mikita Badziakouski. Il bielorusso porta a casa l’evento#10, il “€85.500 Short Deck” e per la prima volta non si tratta di un main event. I due precedenti sigilli per “Fish2013” erano arrivati appunto negli eventi principali: il primo in Montenegro e l’altro nell’isola di Jejù in Corea del Sud. In tutto sono 9 gli “In the Money” di Mikita nelle Triton Series e un terzo delle vincite incassate in carriera arrivano proprio da questo circuito. Impressionate la regolarità con la quale timbra Badziakouski, soprattutto se paragonato al coefficiente di difficoltà dei field in gioco.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Con questo risultato Mikita Badziakouski balza al 15° posto nella classifica dell’All Time Money List, per oltre 24 milioni vinti in carriera. Numeri e cifre da sballo, visto che i primi risultati dal vivo sono arrivati nel 2010, ma solo dal 2016 ha iniziato a frequentare con assiduità i palcoscenici del poker live. Sentiremo ancora parlare a lungo di questo giocatore, il quale nell’evento#10 mette a segno una super rimonta nel final day. Infatti, su 17 promossi nella volata al titolo, Mikita ripartiva dall’undicesima casella con un distacco di un milione e mezzo rispetto al leader del count.

Rimonta vincente

Mikita Badziakouski nell’evento#10 si dimostra un top player assoluto. Il torneo in modalità short deck e dal buyin elitario di 85.500 euro, esalta le caratteristiche del bielorusso. Come detto nel final day parte dalle retrovie fra i 17 qualificati all’ultima giornata di gara (su 52 paganti). L’obiettivo minimo è centrare una delle 6 piazze “In the Money“. Ma per un giocatore del calibro di Mikita, il vero bersaglio è la prima moneta da 1.511.651 euro. Così dopo una partenza in sordina, il bielorusso apre il gas e mette in piedi la grande rimonta. Prima dello scoppio della bolla si prende lo scalpo di Timofey “Trueteller” Kuznetsov vincendo il tiro di moneta con A-K vs 8-8.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Raggiunti i premi si sbarazza anche di  Andrew Robl. Quest’ultimo finisce ai resti con K-Q vs 9-9 di Mikita e una donna al flop sembra portarlo al raddoppio. Colpo di reni di “Fish2013” che centra il set di 9 al turn e chiude i giochi. Per Robl è solo quinta piazza. In precedenza i panni del bubble man sono andati a Danny Tang, mentre al sesto posto esce di scena  Xuan Tan con A-J vs A-K di Robl.  Ai piedi del podio perdiamo Paul Phua: il malese paga la dura legge di Mikita e le sue dame sono deplose da A-8 del futuro campione, complice un asso al flop.

Mikita Badziakouski

Badziakouski a questo punto è letteralmente lanciato nel count e fa fuori anche Qiang Wang. Il cinese parte avanti con A-Q rispetto a Q-J del bielorusso. Ma un clamoroso Jack al river ribalta la situazione e mentre Wang si accomoda sul gradino più basso del podio, ecco che Mikita approda al duello finale opposto a Sam Greenwood. Il canadese è un assoluto campione, ma accusa un ritardo netto nel count. Mikita infatti, comanda con un vantaggio di 4:1 e nel giro di poche mani fa calare il sipario. L’epilogo si raggiunge quando con A-J domina K-J di Sam. Il board non concede appelli e se Greenwood si accomoda alle casse per 977.459 bigliettoni, il buon Mikita Badziakouski cala il tris di trofei per un assegno da 1.511.651 euro.

Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 10 mila articoli sportivi. Da 15 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".