Vai al contenuto

PokerGO Tour: Teun Mulder e Tony G riscaldano Venezia

Si è conclusa una giornata a suo modo storica, la prima assoluta del PokerGO Tour in Italia. Le sempre spettacolari sale del Casinò Ca’ Vendramin Calergi di Venezia hanno accolto gli high rollers itineranti. Numeri ovviamente limitati dato l’alto costo dei tornei, ma la qualità dei nomi compensa ampiamente la quantità.

Lauri Varonen batte Tony G nell’opening event di PLO

Chi vi scrive di eventi di poker ne ha visti e raccontati molti, ma l’atmosfera del PokerGO Tour è davvero qualcosa di particolare, ancorché lontanissimo dagli standard di noi comuni mortali. Pensate a una dozzina di giocatori, per lo più forti o fortissimi, che arrivano per giocarsi un evento da 10.000€ di Pot Limit Omaha, ma si mettono tutti d’accordo per innalzare il buy-in a 25.000€.

Detto fatto, il torneo ha inizio e i nomi sono quasi tutti di altissimo profilo, per quanto riguarda le 4 carte. La Finlandia si conferma una sorta di patria adottiva dell’Omaha con ben 4 giocatori: Joni Joukhimainen, Ako Joentausta, Samuli Sipila e Lauri Varonen. E chi pensa che il fatto di avere 4 finlandesi su 9 giocatori unici presenti possa essere un pericolo per la regolarità del torneo, semplicemente non conosce i player finlandesi. Questi biondoni si giocano addosso senza alcuna pietà, ma sempre con il sorriso in bocca. Un sorriso che fa peraltro pendant con l’atmosfera al tavolo, e con il mood degli altri partecipanti.

C’è Patrik Antonius che fa in tempo a sparare 2 bullet prima di capire che forse per oggi è meglio dedicarsi allo shopping e alle foto sul ponte di Rialto. C’è Tony G che non potrebbe essere più a suo agio in un’atmosfera così rilassata, ma sempre giocando per cifre molto alte. Il celebre imprenditore e poker player lituano sembra una sorta di padrone di casa, tiene banco con le sue battute, offre vino ai presenti, ma non manca mai di offrire anche spettacolo al tavolo. Tra l’altro è lui a eliminare l’unico italiano presente al torneo, Marco Capria.

Il ruolo di uomo bolla è ricoperto dall’austriaco di origini bulgare Manuel Stojanovic, buttato fuori da Lauri Varonen. Il finlandese (nella foto di copertina con Tony G) inizia così il testa a testa con Tony G in condizioni di netto vantaggio..

Heads up lampo

Il lituano però raddoppia quasi subito e infine i due finiscono ai resti su un flop 7 2 5 . Tony G si presenta con 6 8 7 9 per una top pair ma soprattutto un invitante wrap, Varonen invece mostra q j 5 10 per una middle pair, un progetto a colore e altri out sparsi.
Il turn 10 consegna la doppia al finnico ma allunga il wrap di Guoga. Tuttavia il river 10 chiude “il mondo intero” per Varonen, che così si aggiudica il torneo e un assegno da 188.650€. Per Tony G invece la consolazione da 80.850€.

Teun Mulder si prende l’event #2

Mentre ancora ci si dava battaglia per il torneo inaugurale di Pot Limit Omaha, nel pomeriggio inoltrato ha preso il via anche l’event #2. Stavolta si trattava di un 10.000€ No Limit Hold’em, e in questo caso non c’è stata nessuna richiesta di innalzamento del buy-in.

Le entries di questo secondo evento sono state in totale 18, di cui 13 giocatori unici, per un prizepool da quasi 180mila euro da distribuire su 3 in the money. La bolla stavolta tocca al sempre valido Joni Joukhimainen, ormai da tempo presenza fissa a questi livelli ma in questo caso non troppo fortunato.

Nei momenti decisivi sale in cattedra Teun Mulder (foto sotto), ragazzone olandese che ormai molti di voi conoscono, sia per essere un reg di MTT online ad altissimo livello (“tinnoemulder” sulla piattaforma internazionale di PokerStars), sia per essere stato grande protagonista al recente EPT Praga. Proprio in quella occasione passò da chipleader e ultra favorito per la vittoria a settimo e fuori dal final table.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Ormai regular anche live dei tornei high stakes come quelli del PokerGO Tour e del Triton, Mulder si cala perfettamente nel clima “easy” ma non dimentica mai di essere un competitor feroce. Sempre lui elimina Daniel Tang in terza posizione e si avvia all’heads up in nettissimo vantaggio sul finlandese Sipila. Quest’ultimo, che è un regular di Omaha ma non disdegna anche le due carte, ci prova ma deve arrendersi a un rivale in questo caso superiore.

Teun Mulder - PokerGO Tour
Teun Mulder

L’event #2 del PokerGO Tour Venezia si conclude pertanto con questo podio virtuale:

1°. Teun Mulder Netherlands € 95.200

2°. Samuli Sipila Finland € 53.000

3°. Daniel Tang Hong Kong € 28.200

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".