Vai al contenuto
PokerNews Cup Golden Nugget Las Vegas

Torna la PokerNews Cup, per la prima volta a Vegas e con un garantito da sogno. I ricordi di un italiano finalista.

Ci sono eventi che meritano di essere raccontati anche se non portano braccialetti WSOP, picche EPT o anelli WPT. Uno di questi è sicuramente la PokerNews Cup, evento che ritorna dopo 3 anni di assenza. Per la decima edizione di questo torneo che si svolse la prima volta nel 2007 PokerNews ha scelto Las Vegas e uno storico casinò come il Golden Nugget. Vediamo di cosa si tratta e vi raccontiamo anche qualche aneddoto particolare da una edizione passata, in cui un giocatore italiano andò vicino alla vittoria.

PokerNews Cup ritorna: dal 24 al 28 giugno al Golden Nugget di Las Vegas

L’occasione sarà la quattordicesima edizione delle Grand Poker Series, kermesse ospitata dal Golden Nugget di Las Vegas che quest’anno, tra gli 81 eventi in programma, avrà anche la PokerNews Cup da 1.100$ di buy-in con 1 milione di dollari garantito a montepremi. “Siamo entusiasti di collaborare con i nostri amici del Golden Nugget per ospitare la PokerNews Cup a Las Vegas per la prima volta nella sua storia”, ha detto il presidente di PokerNews Mark Powell-Bevan. “Per i giocatori non si tratterà solo di avere l’opportunità di concorrere per un montepremi a 6 zeri, poiché per loro PokerNews ha in serbo aggiornamenti in tempo reale, regali, video, podcast e molto altro ancora. Sarà uno degli eventi copertina dell’estate”.

Il periodo scelto non è ovviamente casuale, perché sia il festival che la PokerNews Cup saranno calendarizzati nel bel mezzo delle WSOP 2022. Normale, visto l’atteso enorme afflusso di giocatori da tutto il mondo, dopo il difficile biennio della pandemia. Anche Andy Rich, direttore del poker al Golden Nugget, ha espresso la sua soddisfazione: “Siamo particolarmente eccitati di aver portato la nostra collaborazione con PokerNews a un nuovo livello. Questa è una grande notizia per i giocatori, e non potremmo essere più felici per il grande fermento che ci sarà al Golden Nugget per le Grand Poker Series”.

PokerNews Cup, la storia e un ricordo italiano

La prima edizione della PokerNews Cup si tenne in Australia nel 2007. Erano altri tempi, in cui il mercato del poker online globale viaggiava a gonfie vele. Dopo l’esordio al Crown Casinò di Melbourne, mentre l’anno seguente l’evento raddoppiò con una tappa sempre al Crown e una in Sud Africa. E due furono le edizioni anche nel 2009, con la PokerNews Cup Australia e la PokerNews Cup Alpine che venne disputata in Austria.

Proprio di questa edizione, vinta dall’olandese Marc Naalden, abbiamo una testimonianza diretta. L’italiano Salvatore Cundari terminò infatti al quinto posto il Main Event ed ha accettato di condividerne il ricordo insieme a noi.

Salvatore Cundari durante la PokerNews Cup Alpine

“Mi qualificai con un freeroll…”

Non ci crederai ma mi qualificai con un Freeroll. La PN Cup aveva satelliti su diverse room e io vinsi il pacchetto su Poker770, una skin francese di iPoker che al tempo andava molto bene.” Salvatore continua con il ricordo che è molto nitido anche se sono passati 13 anni. “Al freeroll eravamo in 185 e la particolarità era che al primo toccava un pacchetto da 7700 dollari, mentre al secondo 80 dollari circa.”

Andò bene e Cundari si qualificò con un pacchetto che comprendeva oltre al ticket da 1.500$ del Main Event, anche i buy-in di altri tornei più i bonus per trasporto e accomodation. “Si giocava in una card room a Salbaach, e ricordo che arrivando da Salisburgo era compreso nel pacchetto anche il transfer in elicottero, in mezzo alle nevi delle Alpi.”

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Al torneo c’era un sacco di gente famosa o che sarebbe diventata famosa. Oltre a Naalden, futuro vincitore e che in quegli anni avrebbe anche sfiorato successi WSOP ed EPT, al final table c’era anche l’australiano Mark Vos, al tempo pro di Full Tilt e specialista della short stack strategy nei tavoli cash. Al torneo erano presenti anche stelle al femminile come Liv Boeree e Sandra Naujoks, ma anche veterani del poker europeo come Marcel Luske, il fondatore dell’EPT John Duthie e l’immancabile Tony G.

“Una trasferta che ricordo sempre con enorme piacere, anche perché la feci in compagnia di amici e fu occasione per una bellissima vacanza, oltre che di guadagno perché riuscii ad andare ITM in tutti e tre i tornei giocati, conclude Salvatore.

Cosa aspettarsi dalla PokerNews Cup, oggi

L’edizione che abbiamo ricordato, quella sulle Alpi austriache, fu l’ultima disputata fino al 2015, anno in cui l’evento riprese. Da allora altre 4 edizioni, di cui due al King’s di Rozvadov (2015 e 2017), una al Borgata di Atlantic City (2016) e l’ultima al Casino Finix in Bulgaria (2019). Poi è arrivata la mannaia della pandemia a impedire qualsiasi altro movimento nei due anni successivi.

L’edizione 2022 della PokerNews Cup segna un salto di qualità evidente. Se le prime edizioni (2007-2009) avevano tutte buy-in tra i 1500 e i 2000 dollari, quelle dal 2015 al 2019 abbassarono di molto il costo, portandolo a una forbice tra i 225€ e i 550€. A fine giugno si torna a un buy-in più importante ma soprattutto con un garantito che non c’era mai stato prima d’ora. Con la concomitanza delle WSOP e l’entusiasmo per il ritorno al live post-Covid. c’è da aspettarsi grandi numeri.

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".