Vai al contenuto

PSC Praga 2017: partito il Main con Savinelli in grande spolvero, nel National vittoria di Vrakas

Ieri è cominciato il Main Event del PSC Praga 2017, con un Day 1A magari non partecipatissimo, ma dal ritmo davvero indiavolato. Tanti i player italiani in gioco, alcuni dei quali sono riusciti a passare il taglio – anche in maniera brillante.

Sempre ieri si è giocato anche il tavolo finale del National, dove il greco Vrakas ha ottenuto un altro grande successo dopo l’High Roller conquistato al PSC Barcellona, non più tardi di quattro mesi fa.

 

 

PSC Praga 2017 Main Event Day 1A

193 iscritti, 77 superstiti. Pare un torneo turbo, e invece è il Day 1A del PSC Praga 2017 Main Event, al termine del quale insolitamente abbiamo perso oltre la metà del field. Ma come sono andati gli italiani?

Affatto male. A cominciare da Carlo Savinelli e Mattia Baccassino, che con 106.100 e 104.300 chip si sono piazzati non lontano dalla top ten del chip count. Bene anche Liwei Sun, fermatosi a 91.000 pezzi.

Un po’ più staccati troviamo altri due big del poker nostrano, Sergio Castelluccio e Rocco Palumbo: il ‘Genio delle Tartarughe’ ha imbustato 55.100 chip, mentre il grinder ligure (qualificatosi online su PokerStars) ne ha raccolte 48.000.

Tra gli azzurri, eliminate invece Luca Stevanato, Eugenio Peralta, Marco Molon, Diego Raimondi, Alessio Casiraghi e il giornalista con la passione per il Texas Hold’em Mario Adinolfi.

Vola Michal Mrakes, unico player oltre quota 200.000 chip e leader della classifica provvisoria. Il giocatore locale, che precede Marti Roca De Torres (fresco di vittoria alle WSOPE), ha ammesso: Tutta fortuna. Non ho letteralmente avuto bisogno della skill.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Ecco la top ten del chip count del PSC Praga 2017 Main Event, al termine del Day 1A:

  1. Michal Mrakes 202.700
  2. Marti Roca De Torres 170.900
  3. Akin Tuna 155.600
  4. Mikhail Rudoy 142.400
  5. Anton Yakuba 139.800
  6. Oleg Vasylchenko 138.900
  7. Martin Staszko 133.100
  8. Morten Halvorsen 131.800
  9. Erik Walfridsson 127.700
  10. Fidan Zahiti 125.500

PSC Praga 2017 National

Ci eravamo lasciati con Simone Miracoli e Marco Regonaschi al final table del PSC Praga 2017 National, ci ritroviamo con un bel 3° e 4° posto rispettivamente, per un premio di 127.000 euro (per Simone) e 93.000 euro (per Marco).

A trionfare è stato il greco Georgios Vrakas, giocatore non certo tra i più noti che però ricorderà a lungo questo 2017: già a Barcellona aveva vinto il National High Roller per 330.000 euro di premio: qui ne ha aggiunti altri 338.000.

Per farlo, Vrakas ha dovuto piegare la resistenza del più blasonato professionista britannico Ludovic Geilich: “Non gioco spesso in heads-up”, ha ammesso il player greco, “ma ho avuto le mani giuste”.

Vrakas ha raccontato come abbia iniziato a giocare a poker seriamente dopo i 30 anni: “Quattro anni fa una persona ha creduto in me”, ha spiegato il trentaseienne uomo d’affari, “e mi ha insegnato a giocare: immagino ci abbia visto giusto. Ma anche oggi, dopo quest’altra grande vincita, non cambia nulla nella mia vita”.

  1. Georgios Vrakas €338.000
  2. Ludovic Geilich €184.000
  3. Simone Miracoli €127.000
  4. Marco Regonaschi €93.000
  5. Yan Shing Tsang €78.500
  6. Komil Khamidov €62.680
  7. Aleksandr Pozdniakov €47.800
  8. Nadir Molinari €34.000