Vai al contenuto

[VIDEO] Lo storico heads-up tra Dario Minieri e Daniel Negreanu nel torneo da $500.000 al primo

Oltre a Poker After Dark e High Stakes Poker, uno dei programmi televisivi più amati dagli appassionati di poker era il National Heads-Up Championship prodotto dalla NBC. Si trattava di un torneo di heads-up a inviti che vedeva schierati ai nastri di partenza alcuni dei migliori giocatori al mondo, da Phil Ivey a Tom Dwan passando per Patrik Antonius, Dan Cates e Phil Hellmuth. Tra questi big del poker internazionale era stato invitato anche il nostro Dario Minieri, che in un’occasione, dopo aver battuto Mike Matusow, si ritrovò a giocare contro Daniel Negreanu.

Una sfida molto interessante tra due giocatori notevolmente differenti: Dario iper aggressivo, Daniel loose-passive. A rendere ancora più epico l’incontro c’erano le cifre in ballo: il buy-in era di $20.000 e la prima moneta di ben mezzo milione di dollari.

In quella circostanza erano presenti tante stelle nello studio della NBC e c’erano match molto interessanti come Phil Ivey vs Vanessa Rousso e Tom Dwan vs  Barry Greenstein. Ciononostante, il feature table era proprio quello di Minieri e Negreanu, a dimostrazione di quanto il pro romano fosse noto anche negli Stati Uniti (l’anno prima aveva vinto il braccialetto WSOP in un torneo 6-max). Riviviamo la storica sfida.

WSOPC 2016 Main Event Dario Minieri
Dari Minieri oggi

Dario Minieri vs Daniel Negreanu

Dario e Daniel iniziano l’heads-up in maniera molto amichevole: “Lui sa molto del mio gioco e io so di lui che è un pazzo bluffatore. È una macchina da bluff, non riesce a non bluffare, è nel suo DNA”, dichiara scherzando il canadese. E la prima mano vede il team pro di Pokerstars rilanciare preflop con J-7 e dover fronteggiare la 3-bet dal nostro connazionale. In questo caso ha A-Q, ma Daniel è già convinto di essere stato bluffato.

Poco dopo Dario mette a segno il primo bluff: chiama il rilancio preflop con 8 5 e sul flop a 3 k (sul quale aveva il nulla cosmico) esce in donkbet per half pot, costringendo Negreanu a foldare j 8 .

Dario ti può far sembrare un genio oppure un idiota“, dichiara Negreanu analizzando il gioco dell’avversario. “Bluffa tantissimo, non devi fare il suo gioco, non devi permettergli di spingerti al limite. Devi giocare in maniera opposta: limpare, chiamare spesso. Gli lascerò fare il bulletto e proverò a punirlo quando bluffa“.

L’occasione si presenta quasi subito: Daniel rilancia a 1.200 con a a e decide di limitarsi al call alla 3-bet a 3.800 di Minieri, che ha in mano un misero k 6 . Il flop è però 7 8 q , quindi il pro romano si ritrova con il progetto di colore second nuts. Punta 4.500 e riceve il call del canadese.

Il turn è un k che consente a Dario di chiudere anche la top pair. Su questa carta decide di fare check, ma solo per chiamare la puntata di Negreanu di 7.200 chips sul pot di 16.600. Il river è un 5 e Dario fa check. Daniel ci pensa per un po’ e alla fine bussa a sua volta, prendendo un netto vantaggio sull’avversario nel chipcount.

Più tardi è Negreanu a bluffare: sul board 5 6 5 8 2 chiama sul flop e sul turn e punta half pot al river con q 7 . Dario ha k 6 e passa.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

negreanu-minieri

La mano decisiva inizia con Negreanu che apre il gioco con k k e sulla 3-bet di Minieri si limita al call per intrappolarlo. Sul flop Q-3-4 Daniel punta 1/3 pot e Dario chiama in pieno floating. Il turn è un Jack sul quale il romano completa il check/raise: Daniel punta 8.500 e lui va all-in per 21.800. Al nostro serve un 9 per scoppiare Kid Poker, ma sul river scende un 8 che lo condanna all’eliminazione dal torneo.

Daniel Negreanu chiuderà poi in 5° posizione per $75.000. Di seguito il video della sfida con Dario Minieri:

[youtube] https://www.youtube.com/watch?v=UcMKow_I6OQ [/youtube]

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta