Vai al contenuto
Mustapha Kanit WPT World Championship

WSOP Paradise: Musta e Olivieri volano nel Main Event a 59 left!

Mentre all’EPT Praga c’è la solita valanga di italiani, i nostri colori sono portati in alto anche alle Bahamas, con Mustapha Kanit e Jacopo Olivieri che possono legittimamente sognare al Main Event delle WSOP Paradise.

WSOP Paradise Main Event: Olivieri in top 10, Kanit sopra average a 59 left

Si è concluso da poco più di 2 ore il lungo day 2 del 5.000$ Main Event, per la prima edizione delle WSOP Paradise in corso all’Atlantis Paradise Resort delle Bahamas. Dei 3.010 registrati fra i vari day 1 restano in 59, e la bella notizie è che ci sono due italiani, di cui uno in top 10.

Jacopo Olivieri, anche grazie a un ottimo piatto vinto nelle ultime mani di giornata, chiude al nono posto di questa top 10:

PosizioneNome e cognomeNazionalitàStack
1Henrique LessaBrazil8.640.000
2Adam WaltonUSA8.480.000
3Rui SousaPortugal8.085.000
4Stanislav ZegalRussia7.625.000
5Troy QuennevilleCanada6.365.000
6Ramin HajiyevAzerbaijan5.765.000
7Joseph LebrunUSA5.065.000
8Vitor DzivielevskiBrazil4.360.000
9Jacopo OlivieriItaly4.060.000
10Frank LagodichUSA3.670.000

Considerando che si è giocato un livello in più rispetto a quanto inizialmente previsto dalla struttura, si riprenderà da blinds 40.000/80.000 con bb ante 80.000. Dunque Olivieri avrà poco più di 50 bigs da far pesare al tavolo.

Jacopo Olivieri Achille (courtesy PokerNews & Tomas Stacha)

Il racconto di Musta

C’è poi Mustapha Kanit, che ha concluso il suo day 2 in ventiquattresima posizione parziale a 2.340.000, dunque circa 30 big blinds. In una delle sue storie su Instagram, Musta ha raccontato alcuni dettagli del suo day 2: Ho perso praticamente i minimi in un piatto con AK contro AA: Ho flattato preflop, un tipo squeeza da big blind e faccio call, quindi chiamo anche la sua cbet small su flop KJT. Al turn scende un 7 con due flush draw che si aprono, ma che blockero entrambi, così chiamo di nuovo. Sul river scende un T ed entrambi facciamo check. Poi sono stato fortunato in uno showdown contro uno short, in cui ho vinto A8 vs 99, ma in generale sono molto soddisfatto della mia performance.”

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Phil Hellmuth esce e vola a Las Vegas per il WPT

Niente da fare invece per Phil Hellmuth, la cui corsa nel WSOP Paradise Main Event si era fermata in precedenza, non essendo The Poker Brat riuscito a superare lo scoglio dei day 1. Così, nonostante in calendario ci siano ancora eventi per rimpinguare il suo già irraggiungibile record di braccialetti vinti, Hellmuth ha deciso di ripartire alla volta di Las Vegas, dove stasera parte l’attesissimo WPT World Championship da 40 milioni garantiti.

WSOP Paradise: Wilinofsky torna al successo, Oya vince l’Ultra HR

Nei giorni scorsi si sono conclusi anche altri eventi delle WSOP Paradise. Per esempio il Mystery Bounty PLO da 2.200$, giocato interamente online e che ha attratto 668 entries. La vittoria è andata a un redivivo Ben Wilinofsky, che molti anni fa era tra i torneisti più dominanti al mondo, salvo poi ritirarsi dalle scene per problemi momentanei di salute. Ora il canadese sembra tornato competitivo per i massimi livelli, e questa è una splendida notizia per il poker. Questo il payout del tavolo finale:

PosizioneNome e cognomeNazionalitàPremioTaglieVincita totale
1Ben WilinofskyCanada$113,079$26,300$139,379
2Asheque ElahiBangladesh$81,758$3,600$85,358
3Elias HaralaFinland$59,113$61,800$120,913
4Santtu LeinonenFinland$42,740$144,000$186,740
5Vadim ZakharyanUkraine$30,902$2,400$33,302
6Dante FernandesBrazil$22,342$5,400$27,742
7“IM A BIG BOY”Austria$16,154$7,100$23,254
8Adam HendrixUSA$10,587$7,200$17,787

Concluso anche l’Ultra High Roller da 100.000$ di buy-in, torneo capace di attirare 111 ingressi nonostante il proibitivo costo da 100mila dollari. Qui c’è stata un’autentica impresa da parte del giapponese Masashi Oya, capace di prevalere su un final table durissimo, con Jason Koon runner up, Leon Sturm terzo e diversi altri super pro piazzati:

PosizioneNome e cognomeNazionalitàPremio
1Masashi OyaJapan$2,940,000
2Jason KoonUnited States$1,817,000
3Leon SturmGermany$1,322,000
4Quan ZhouChina$976,000
5Nick SchulmanUnited States$731,000
6Ivan LucaArgentina$555,000
7Ben HeathUnited Kingdom$430,000
8Danny TangHong Kong$336,000

Immagine di copertina: Mustapha Kanit (courtesy PokerNews & Tomas Stacha)

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI