Vai al contenuto
WSOPE 2022 - 8-game mix final table

WSOPE 2022: Alioto coolerato e 5°, che field al 50k!

Si avvicina a grandi passi il Main Event delle WSOPE 2022, che parte oggi pomeriggio al King’s di Rozvadov. Intanto, il tedesco Pidun vince il primo braccialetto nell’8-game Mix, dove Dario Alioto esce quinto ma con molti rimpianti. Iniziato anche il 50k Diamond High Roller, con un field pazzesco.

WSOPE 2022: Dario Alioto coolerato da Kovalchuk, ma vince Pidun

Ci eravamo lasciati ieri con 21 giocatori rimasti, compresi Giorgio Montebelli e Dario Alioto, nel 8-game Mix valido come Event #10 delle WSOPE 2022. Il primo ha visto la sua corsa fermarsi ai piedi del final table, in nona posizione per un premio da 5.277€. Dario Alioto ha invece proseguito la sua caccia al secondo braccialetto in carriera, a 15 anni dal primo conquistato proprio alle WSOPE che in quegli anni si tenevano a Londra.

Il palermitano però incappa nella sorte avversa contro un giocatore di cui parlavamo proprio l’altro giorno, Oleksii Kovalchuk. Il forte ucraino è tornato e la cosa non ha portato bene a Dario, caduto vittima di una mano imparabile a Seven Card Stud che ne ha irrimediabilmente compromesso il torneo.

La mano cruciale contro Kovalchuk

Siamo nel corso del livello numero 21, che negli Stud games si traduce in ante 10.000, Bring-In 10.000 e completamento 40.000. Dario si ritrova in una mano che fino alla quinta strada è un 4-way insieme al francese Sitbon, al tedesco Pidun e all’ucraino Kovalchuk.

  • Dario Alioto [X X] / q 5 10
  • Julien Sitbon [X X] / 2 3 k
  • Thomer Pidun [X X] / 4 9 10
  • Oleksii Kovalchuk [X X] / j 2 5

Qui Kovalchuk punta, venendo rilanciato da Dario. Sitbon ci pensa un po’ per poi foldare. Folda anche Pidun, mentre Kovalchuk chiama.

In sesta Dario Alioto riceve un 9 , mentre Kovalchuk prende un 10. Dario Punta, Oleksii chiama.

CVai alla diretta streaming EPT Parigi

Si arriva alla settima strada, con Dario che dopo avere ricevuto la sua carta coperta punta, venendo però rilanciato da Kovalchuk. A questo punto il siciliano probabilmente intuisce che le cose si sono messe male, ma alla fine effettua il classico “crying call” e infatti lo showdown non gli sorride:

Oleksii Kovalchuk mostra Oleksii Kovalchuk [5 j ] / j 2 5 10 / [5 ] per un full centrato in settima. Dario non ha mostrato, ma con ogni probabilità aveva una scala, molto più difficilmente un set. La cosa più importante è che per effetto di questa mano Kovalchuk vola A 1,68 milioni, mentre Alioto crolla ad appena 80.000.

Poi Dario uscirà in una mano di Limit Hold’em contro il tedesco Pidun, A2 verso coppia di 10 e nessun aiuto per il nostro.

Heads up: Kovalchuk scappa, Pidun rimonta

All’heads up arrivano Thomer Pidun e Oleksii Kovalchuk, con stack praticamente identici: 2.6 milioni contro 2,5. L’ucraino cerca la prima spallata, portandosi in netto vantaggio per 4,2 milioni contro 900mila, ma il tedesco non molla e il match torna in equilibrio.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Dopo 2 ore e mezza di battaglia, Pidun mette a segno un’ottima serie di mani e prende il largo, per terminare l’avversario in una mano di Limit Hold’em. Su un flop k 5 7 Pidun mette ai resti Kovalchuk, che gioca:

  • Kovalchuk 9 9
  • Pidun j 6

Il river a fa esultare il tedesco, che vince il primo braccialetto in carriera. Per il suo terzo, invece, Kovalchuk dovrà attendere ancora.

Payout final table

1° Thomer Pudin – €49,245
2° Oleksii Kovalchuk – €30,430
3° Philipp Krieger – €21,311
4° Julien Sitbon – €15,299
5° Dario Alioto – €11,266
6° Nacho Barbero – €8,516
7° Allen Kessler – €6,612

WSOPE 2022 Diamond High Roller: Tim Adams scatenato, oggi il day 2

Si giocava ieri anche il day 1 del 50k Diamond High Roller, torneo da 50.000€ che ha attirato finora 40 iscrizioni. Come accade spesso a questi livelli, il dato è solo provvisorio perché la registrazione tardiva e gli eventuali rientri si chiuderanno solo allo start del day 2. Questa la situazione, con Tim Adams che ha già vinto un side event da 100.000€ (che aveva solo 7 iscritti) e cerca il bis di High Roller. Ma la concorrenza, come si vede, non manca di certo:

1 Timothy Christopher Adams United Kingdom 5,265,000
2 Teun Herman Mulder Netherlands 3,590,000
3 Jorryt Van Hoof Netherlands 3,420,000
4 Laszlo Bujtas Hungary 3,025,000 41
5 Nicholas Vincent Petrangelo United States 3,000,000
6 Samuel William Grafton United Kingdom 2,500,000
7 Orpen Kisacikoglu Turkey 2,195,000
8 Ole Schemion Germany 2,115,000
9 Chi Hang Daniel Tang United Kingdom 1,785,000
10 Daniel Negreanu United States 1,650,000
11 Elton Ka Wai Tsang Hong Kong 1,610,000
12 Phua Wei Seng Malaysia 1,195,000
13 Andriy Lyubovetskiy Ukraine 1,110,000
14 Benjamin Frank Heath United Kingdom 1,095,000
15 Antanas Guoga Lithuania 1,000,000
16 Daniel Gai Pidun Germany 940,000
17 Ioannis Angelou Konstas Greece 745,000
18 Stefan Schillhabel Germany 730,000
19 Daniel Dvoress Canada 685,000
20 Gab Yong Kim Korea, Republic of 610,000
21 Henrik Hecklen Denmark 600,000
22 Felipe Tavares Ramos Brazil 500,000
23 Arthur Conan France 100,000

Immagine di copertina: il final table dell’8-Game Mix con Dario Alioto (courtesy WSOP.com & Tomas Stacha)

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI