Vai al contenuto

Armando Graziano torna e vince il Sunday Challenge: “Sul field italiano mi sento sempre molto competitivo”

A volte ritornano, anche nel poker. Dopo una lunga pausa dal poker professionistico, Armando Graziano alias “Assocapitoli” è tornato a grindare “seriamente” e il botto è arrivato: nella notte appena trascorsa il calabrese ha portato a casa il Sunday Challenge, incassando ben 9.556€!

Armando si è lasciato alle spalle il solito oceanico field del torneo “flighted” di PokerStars.it, che questa settimana ha messo insieme 4610 partecipanti nei 9 day1 che si sono susseguiti.

Il lunghissimo day 2 si è concluso solo alle 5 di stamani, e davanti a tutti è tornato a figurare proprio lui, AssoCapitoli:

  1. AssoCapitoli 9.556€
  2. savi0793 7.119€
  3. bolsillollen 5.020€
  4. AAliceMorgan 3.498€
  5. FBaron29 2.586€
  6. FPodesta 1.977€
  7. fkught70 1.369€
  8. IRRIPETIBILE 760€
  9. Gianlusp92 486€

Già vincitore di una delle primissime tappe del Poker Grand Prix nel 2009, e un paio d’anni dopo resosi autore della prima triple crown nel poker online italiano, Armando Graziano torna così da protagonista nel mondo che aveva abbandonato per qualche anno anche se non del tutto, come ci racconta lui stesso.

“Non ero sparito, ma avevo allentato molto rispetto ai tempi d’oro”, ci rivela al telefono il player calabrese, trasferitosi da tempo a Parma dove vive con la moglie Pamela e il piccolo Gabriele, new entry della famiglia Graziano da appena 3 mesi.

graziano-armando

Scopri tutti i bonus di benvenuto

L’arrivo di un figlio ha contribuito a spingere Armando verso il ritorno a un grinding professionale, per ragioni anche e soprattutto economiche: “La verità è che ci sono ancora molti soldi da prendere e io, sul field italiano, mi sento ancora molto competitivo”, sottolinea con una punta di orgoglio.

Così oggi “AssoCapitoli” fa il papa-sitter-grinder: “Tutto il pomeriggio faccio il papà-sitter e mi diverto un sacco. Quanto al grinding faccio 4-5 sessioni a settimana, tutte serali in cui gioco circa 20-25 mtt, multitablando al massimo 12x perchè altrimenti rischio di perdere il mio A-game”.

La seconda vita pokeristica di Armando è iniziata da appena qualche mese e prosegue dunque nel migliore dei modi, con un gran bel successo al Sunday Challenge e – cosa ancora più importante – tanta consapevolezza in più.

Quando parla di sè come player, Armando tiene a ringraziare due persone, particolarmente importanti in ciascuna delle sue “due vite” da poker pro: “La prima è Riccardo “il duca” D’Errico, grazia al quale sono diventato professionista e che mi ha sostenuto in mille modi dandomi veramente tanto. La seconda è Domenico Lando, un grande amico e credo di poter dire uno dei giocatori più forti in assoluto in Italia oggi, negli MTT online e in particolare nelle dinamiche di late stage, dove si gioca spesso con stack tra 10 e 15 big blinds e dove lui ha davvero pochi rivali nel nostro paese”.

"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".