Vai al contenuto

Lit0s90: “negli Spin da €25 il field è battibile, nei €50 è più duro. Liquidità condivisa? Pronto a volare in Portogallo”

Nella famiglia di PokerMagia Spin è entrato anche un torneista molto noto ai regular e non solo: lit0s90, ovvero Luca Alunni Guiducci. Gioca da parecchi anni al top negli MTT ma ha deciso di investire tutto il suo tempo nei Sit Lottery nonostante gli swings violenti che questo format presenta.

lit0s90 ha vinto un evento SCOOP e “svariati secondi posti sia dello Spring Championship of Online Poker che dell’ICOOP purtroppo… Sono riuscito a vincere anche Sunday Evening, Night on Stars e Challenge. Nello Special al massimo sono arrivato terzo”.

Ciao Luca, iniziamo dalle presentazioni. Quale è stato l’anno preciso in cui hai preso le due carte in mano? Non tutti i lettori di Assopoker conoscono la tua storia.

Ciao Luciano e ciao a tutti i lettori. Gioco a poker dal 2008, ma seriamente da pochi anni. Il gioco l’ho conosciuto tramite amici che organizzavano le classiche partite da 5 euro che mi hanno fatto appassionare e diventare un vero fan di questo gioco e del mondo che lo circonda. Il mio main game sono sempre stati gli mtt fino agli ultimi tre mesi dove sono passato agli Spin.

Domanda scontata ma d’obbligo: puoi spiegarci questa scelta di chiudere con i tornei a favore degli Spin?

Il grande vantaggio di giocare Spin al posto degli Mtt è che ti permettono di giocare quando vuoi e non solo di notte, aiutandoti a fare una vita più regolare e salutare, questo sicuramente ha spostato molto nella decisione di passare dai tornei ai Sit Lottery.

Quindi per un passo così importante hai deciso di affidarti a Pokermagia.

Sono entrato in Magia da 3 mesi per il progetto Spin, startando ai €25 e facendo dopo un paio di mesi level up ai €50, ma sono stato con loro anche un paio di anni fa per quanto riguarda gli mtt.

 

Stanco di perdere? Entra nel Team di Pokermagia! Staking e Coaching gratuito per te. Fail il test ora!

 

Chi è il tuo coach?

Entrambe le volte, sia negli mtt che negli Spin, il mio oramai amico Simone Ruggieri che mi ha aiutato molto a livello pokeristico e non solo. come detto ho iniziato a giocare for fun a 18 anni e seriamente 3 anni fa con ottimi risultati per quanto riguarda Mtt sul .it nel 2016.

Poi cosa è successo?

Mi sono trasferito a Londra per 8 mesi grindando mtt sul .com ed ora da gennaio del 2017 stavo rigiocando dal .it mtt fino a che non ho deciso di entrare nel progetto Pokermagia Spin.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Sei un grinder con la valigia in mano. So che alla liquidità internazionale non hai rinunciato.

La mia più grande passione è viaggiare e anche grazie al poker la sto realizzando, con altri due giocatori ed amici abbiamo deciso di creare una grindhouse mobile – sorride – ovvero siamo stati questo mese a Milano, per poi spostarci un paio di mesi a Budapest e quando inizierà la famigerata condivisa vogliamo andare in Portogallo.

Qual è la cosa più preziosa che hai imparato in questi mesi sul campo?

Sul campo ho imparato moltissimo, da giocatore mtt mi sono subito reso conto che dovevo mettermi sotto a studiare perché negli heads-up avevo dei leaks enormi, ma che in breve tempo, grazie all’ottimo coaching di Magia sono riuscito ad eliminare.

Quale è stato invece il consiglio più prezioso che hai ricevuto?

Sicuramente il consiglio più prezioso è arrivato da Simone quando mi ha convinto ad iniziare a giocare Spin.

Come valuti il field italiano nei Sit Lottery?

Il field italiano fino ai €25 è abbordabile alla grande, giocano in generale molto chiusi e non si riscontrano molti problemi. Dai €50 in su la storia cambia, c’è una più alta concentrazione di reg ed anche gli occasionali sembrano non voler mollare facilmente i piatti, comunque credo che continuando a studiare e migliorare si possa battere anche questo livello senza troppi problemi.

Te la senti di dare un consiglio a chi ha iniziato da poco a grindare gli Spin and Go?

Il consiglio è di mantenere un buon gioco anche nei momenti di bad run che negli Spin and go sono normalissimi e di studiare molto, magari affidandosi ad una scuola come Pokermagia che ti dà molti strumenti per migliorare il tuo gioco e farti arrivare a livelli che da solo difficilmente avresti raggiunto.

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.