Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Psicologia · Strategie di Poker

La cosa più importante di tutte nel poker non è quello a cui stai pensando

Conoscenza delle regole, tecnica, strategie, l’arte del bluff, sono tutti elementi fondamentali nel poker, eppure c’è qualcosa di ancor più importante.

Scritto da
05/06/2020 10:30

1.689


Quando immaginate il prototipo del giocatore di poker perfetto, che cosa vi viene in mente? La tecnica di Daniel Negreanu, la freddezza di Phil Ivey, la capacità di bluffare di Tom Dwan, la mentalità vincente di Phil Hellmuth?

Eppure tutti questi formidabili giocatori, capaci di trionfare nei più importanti tornei di poker live e online, non sarebbero mai diventati quello che sono oggi, se non avessero utilizzato la risorsa più importante di tutte, l’unica che non si può comprare, non si può cambiare e non si può allenare: il tempo.

Per prima cosa: la motivazione

È difficile decidere cosa fare, ma soprattutto cosa volere. E naturalmente, ci vuole tempo per farlo. La motivazione rappresenta le fondamenta di ogni giocatore di poker: il giocatore amatoriale vorrà divertirsi, il giocatore professionista vorrà fare in modo che il poker diventi la sua principale fonte di sostentamento.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Perciò, quando iniziate a giocare a poker, provate a porvi queste semplici domande:

  • Avete una passione genuina per il gioco?
  • Avete abbastanza tempo da dedicarci?
  • Qual è il vostro obiettivo ultimo?
  • Siete pronti alle inevitabili ore di studio e gioco per raggiungere determinati risultati?

Il tempo non si ferma, non rallenta, non accelera

Molti giocatori pensano che più giocano, più migliorano. Non è esattamente così. I progressi maggiori si fanno analizzando le mani e le sessioni, discutendo di strategia con gli amici, o magari lavorando con un coach.

La giornata è fatta di 24 ore e non si può né allungarla né accorciarla. È perfettamente inutile giocare 8 ore filate col pilota automatico innestato, perché “se non gioco tanto tempo non miglioro”. Meglio 4 ore fatte con la giusta concentrazione e magari un paio di studio e review.

Anche perché se giocate soltanto quando siete al massimo della forma e del focus, i risultati saranno migliori anche giocando meno.

 

poker tempo

 

Per prendere decisioni ci vuole – indovinato! – tempo

Anche se non sempre avrete il tempo che vorrete, soprattutto nel poker online, prima di prendere una decisione è bene rifletterci il più possibile, senza avere fretta. Tanti giocatori sembra quasi che debbano timbrare il cartellino, quando devono decidere.

Quel che accade di solito, soprattutto tra i player alle prime armi, è che il giocatore attende qualche secondo e poi agisce semplicemente in base a ciò che gli suggerisce il primo istinto. Perché non sfruttare il tempo a disposizione per valutare tutte le possibilità, pesare i pro e i contro e confrontare i probabili risultati?

Sembra un lavorone, da fare in una manciata di secondi, ma una volta abituati a utilizzare questo approccio, sarete capaci di prendere decisioni migliori.

Tenete traccia dei risultati e scegliete il vostro main game

Che siate professionisti o giocatori amatoriali, tenere traccia dei risultati è una pratica che sì, costa del tempo, ma è utilissima. Farlo è molto semplice, soprattutto online, perché esistono moltissimi software di tracking. Se giocate live, invece, dovrete farlo a mano: su un file (PC, tablet o smartphone) o magari con la vecchia combo carta e penna.

Ma quali sono i dati importanti?

  • Durata della sessione
  • Risultati ai diversi stake
  • Risultati ai diversi tavoli
  • Spese relative al poker

Quando avete questi dati, calcolare la win rate oraria è piuttosto facile in base agli stake, ai giochi e ai casinò/poker room che frequentate. Utilizzando questo metodo, avrete un immediato riscontro su quali sono i giochi più profittevoli per voi.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento