Vai al contenuto
gianni-pittella

ANTEPRIMA Scommesse: ecco l’emendamento salva Betting Exchange, i giocatori non saranno tassati

Un emendamento presentato in Senato in sede di conversione del Decreto Ristori potrebbe salvare il betting exchange in Italia e il Fondo Salva Sport, oltre a levare dalle grane i giocatori (che erano stati individuati come soggetti a tassazione da un atto di ADM).

A seguito delle ordinanze sospensive del TAR Lazio sui ricorsi presentati da Betfair prima e Betflag dopo, sull’inapplicabilità della super tassa (0,50% calcolato sulla raccolta) alle piattaforme di scambio scommesse, il Senatore del Partito Democratico Gianni Pittella ha presentato un emendamento che, dal punto di vista tecnico, risolve ogni problema.

Per la cronaca il Senatore del PD è membro della commissione Tesoro e Finanza che, in genere, ha un ruolo chiave nella selezione e filtro degli emendamenti in Senato, al momento della conversione in legge dei decreti.

Come vi abbiamo sempre spiegato, non è possibile applicare un’aliquota sulla raccolta nel betting exchange che ha modalità ben differenti rispetto alle scommesse tradizionali. In caso contrario il concessionario pagherebbe più tasse rispetto ai profitti.

Come funziona la tassazione nel betting exchange

Nel betting exchange c’è uno scambio di puntate e bancate tra scommettitori e la piattaforma applica solo delle commissioni (in genere del 5%) su tali transazioni (abbinate). Il prelievo ordinario è del 20% su tali profitti e la ulteriore tassa dello 0,50% sulla raccolta renderebbe insostenibile questa attività. Per questa ragione il TAR Lazio ha già accolto un’ordinanza sospensiva fino al 2 dicembre, quando è prevista l’udienza per la discussione nel merito.

Betting Exchange: il testo dell’emendamento

Il Senatore Gianni Pittella (vice presidente del gruppo parlamentare del PD) ha presentato un emendamento che chiarisce ogni difficoltà interpretativa generata dalla Determinazione direttoriale dei Monopoli di Stato quando faceva riferimento alla “sommatoria” generando però ancor più dubbi di legittimità.

L’emendamento dispone che: “La raccolta delle scommesse effettuate a distanza con interazione diretta tra giocatori si intende come la sommatoria di tutte le commissioni addebitate ai giocatori, comprese le commissioni sulle vincite, al netto dell’imposta unica”.

Comparazione offerte scommesse

Scommesse Scommesse
Extra bonus
Fino al 14 lug 2024
Bonus benvenuto 280€ + 20.000€ su Salva il Bottino Euro 2024
In occasione di Euro 2024, Sisal scommesse eleva il suo bonus benvenuto a 280€ a cui vanno aggiunti 20.000€ teorici grazie al gioco "Salva il Bottino".
INFO

In occasione di Euro 2024, Sisal scommesse eleva il suo bonus benvenuto a 280€ a cui vanno aggiunti 20.000€ teorici grazie al gioco "Salva il Bottino".

Nello specifico, questa offerta - riservata agli utenti di Assopoker - si basa su una promo di benvenuto composto da un bonus cumulativo, strutturato in un 25% sul primo deposito sino a 50€ e, un bonus di 10€ per la registrazione, uno di 5€ settimanali per 4 settimane e sino a 200€ in 4 settimane in “Fun Bonus”.

Come ricevere il bonus benvenuto scommesse di Sisal - Assopoker

Circa il Salva il Bottino, è sufficiente effettuare il login su Sisal , cliccare sull'icona dedicata "Punta il Bottino" e puntare parte (o tutti) i 20.000€ sulla risposta che si ritiene corretta.

In caso di risposta esatta , la parte del bottino conservata tornerà utile nella domanda successiva, nella quale allo stesso modo si dovrà ripartire il capitale residuo.

Il meccanismo dura 15 domande, terminate le quali il bottino residuo verrà convertito in saldo bonus!

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

20.280€

Fino a 80€ alla registrazione + 200€ Fun bonus + 20.000€ con "Salva il bottino"

20.280€
Scommesse Scommesse
Extra bonus
Fino al 24 giu 2024
Freebet Euro 2024
Scommettendo almeno 10€ sull'Italia con Betway si riceverà una freebet da 3€
INFO

Piazzando una singola pre-evento da minimo 10€ su qualsiasi mercato di Italia-Croazia (a quota minima 2.00 da almeno 10€ su qualsiasi tipologia di scommessa disponibile), in programma il 15 giugno, si riceverà una freebet di 3€, da utilizzare successivamente in singola live ad una quota non inferiore a 2.00.

Ad esempio, scommetto 10€ sul risultato esatto di Italia Croazia, ipoteticamente un 1-0 a quota 6.00 . Entro le 24 ore successive alla partita, riceverò un bonus di 3€ che dovrò giocare su un'altra partita, in singola e in live a quota minima 2.00, entro 3 giorni dall'avvenuto accredito.

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

103€

Bonus del 100% sino a 100€ + 3€ freebet

3€
Scommesse Scommesse
Extra bonus
Fino al 30 giu 2024
2.024€ Bonus Benvenuto Goldbet
In occasione degli Europei di calcio 2024, su Goldbet scommesse fino al 30 giugno è attivo un bonus di benvenuto fino a 2.024€ per i nuovi utenti
INFO

Su Goldbet scommesse è attivo un bonus di benvenuto promozionale in occasione di Euro 2024, da utilizzare entro il 30 giugno 2024: i nuovi iscritti prima di quella data possono usufruire di un bonus benvenuto fino ad un massimo di 2.024€.

Il bonus Goldbet di benvenuto è articolato in tre parti:

  • un Bonus di Benvenuto pari al 200% dell’importo del primo deposito, fino ad un massimo di 1.000€:
  • un bonus di 1.000€ in Play Bonus Slot in caso di iscrizione via SPID;
  • un bonus Benvenuto Sport e Virtual fino ad un massimo di 24€.

Qui tutti i dettagli su come ottenere il bonus benvenuto Goldbet scommesse.

Le condizioni per usufruire del bonus di benvenuto sul primo deposito implicano:

  • Aprire un conto su Goldbet scommesse tramite i pulsanti presenti su Assopoker;
  • Effettuare un primo deposito di almeno 20€ entro 7 giorni dalla registrazione, ed aver inviato al supporto di Goldbet il proprio documento di identità per la validazione del conto gioco;
  • A quel punto, entro 30 giorni, è necessario effettuare un volume di scommesse sportive pari a 6 volte l'importo depositato (verso 100€, devo rigiocare 600€) almeno in tripla a quota minima 1.50
  • A quel punto avrò ottenuto la conversione in real bonus, che per essere prelevato dovrà essere giocato in multipla a quattro eventi a quota minima 2.50.

Per usufruire del bonus sport e virtual, invece, occorre:

  • effettuare un primo deposito di almeno 20€ entro 7 giorni dalla registrazione, ed aver inviato al supporto di Goldbet il proprio documento di identità per la validazione del conto gioco
  • Selezionare l'opzione "Bonus benvenuto scommesse".

Infine, le condizioni per usufruire del bonus registrazione SPID sono:

  • l'aver effettuato la registrazione con lo SPID;
  • Entro un'ora si riceveranno 1.000€ in Play Bonus Slot, da giocare entro 3 giorni almeno 50 volte in un elenco di slot definite sul sito di Goldbet

Sei già iscritto?

Non sei iscritto?

BONUS DI BENVENUTO

2.024€

Fino a 1.000€ di bonus scommesse, 1.000€ bonus SPID, 24€ bonus sport

2.024€
Compara tutte le offerte

Se l’emendamento sarà approvato, il prelievo dello 0,50% sarà applicato sulle commissioni che, in genere, sono pagate dai giocatori vincenti di ogni singola transazione. Faccio un esempio: se io punto a quota 2.10 10€ e poi banco a 1.10€ sempre 10€ e vinco la scommessa, avrò un profitto lordo di 10€ e netto di 9,50€. 0,50€ andranno alla piattaforma di gioco, che a sua volta pagherà il 20% del profitto, più un ulteriore 0,50% nel caso l’emendamento dovesse essere approvato dalle due camere. La tassa sarà – secondo un’interpretazione logica – di fatto sui profitti lordi e non sulla raccolta (anche se formalmente rimarrà tale termine).

La strada dell’ abrogazione implicita

Come abbiamo sempre sostenuto, solo però attraverso un decreto legge o una legge ordinaria approvata dal Parlamento, si può risolvere e chiarire la questione. Un semplice atto amministrativo della pubblica amministrazione (atto dei Monopoli di Stato o Agenzia delle Entrate) non può modificare la legge approvata il 20 maggio (che prevedeva un prelievo sulla raccolta).

Si tratterebbe (in caso di esito positivo) di un’abrogazione implicita parziale (attraverso un atto normativo primario successivo).

L’intervento necessario e mirato del Senatore Pittella: giocatori salvi

Il fatto che il Senatore Pittella faccia parte della maggioranza (e sia vice presidente del gruppo parlamentare del PD) e di una commissione chiave in Senato, a nostro avviso, potrebbe non essere casuale. Senza dubbio il peso del Senatore democratico non è un dato trascurabile, ci sono discrete possibilità che l’emendamento venga approvato. E’ una soluzione intelligente che conviene a tutti.

Senza l’emendamento Pittella, la tassa destinata a finanziare il Decreto Salva Sport è inapplicabile dal punto di vista tecnico e il TAR Lazio non potrà far altro che renderla ufficialmente lettera morta almeno per il betting exchange, il 2 dicembre.

In ogni caso, i giocatori dovrebbero essere salvi dall’assurda norma che li vorrebbe soggetti a tassazione: attraverso l’emendamento o l’intervento del TAR, il prelievo sarà a carico dei concessionari.

Ma c’è di più: la tassa e il fondo salva sport rischiano di saltare perché il TAR Lazio, oltre ad accogliere i ricorsi di due note piattaforme di Betting Exchange come Betfair e Betflag (e la decisione pare logica) e a concedere la sospensiva, ha emanato un’ordinanza favorevole anche ai bookmakers.

In questo modo lo sport italiano rischia grosso, non a caso il presidente della Lega Calcio Dal Pino ha già chiesto un’abrogazione parziale del Decreto Dignità per dare il via alle sponsorizzazioni.

Serie A in stato pre-fallimentare senza il Fondo Salva Sport

La Serie A che – al netto degli scontati e superficiali slogan populisti – produce ogni anno un gettito diretto fiscale di 1,2 miliardi di euro, è in stato pre-fallimentare con 15 club di Serie A che non stanno pagando gli stipendi ai propri atleti, a causa dei mancati incassi al botteghino (con gli stati chiusi), la difficoltà nelle vendite del materiale tecnico ai tifosi e nell’incassare l’assegnone pesante delle pay tv.

Senza i soldi dei bookmakers (che non se la sono passata bene nel 2020) e del Fondo, lo sport italiano potrebbe andare incontro ad un epilogo che, ad oggi, pare scontato.

Accogliere questo primo emendamento e salvare il Salva Sport per l’Exchange, potrebbe essere una prima piccola boccata d’ossigeno anche per il fondo Salva Sport.

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.
MIGLIORA LE TUE SCOMMESSE CON LE NOSTRE GUIDE