Vai al contenuto
texas-holdem

Circolo di Biella pubblicizzava sui social tornei di poker: sequestrato dalla polizia

Un circolo di texas hold’em di Quarona, vicino a Biella, è stato sequestrato dalla polizia. L’accusa è che si organizzavano tornei di poker, con “montepremi tutti in denaro”. A riportarlo è il quotidiano di Torino “La Stampa”.

Le forze dell’ordine hanno agito nonostante la giurisprudenza della Cassazione sia favorevole all’organizzazione di tornei freezeout, purché di modico valore.

texas-holdem

Ai fini dell’esito dell’inchiesta, bisognerà capire se all’interno della sala venivano organizzati tornei con re-entry ed altre formule non consigliate dai giudici della Suprema Corte. Altro particolare decisivo sarà l’entità dei buy-in e la presenza di eventuali montepremi garantiti.

L’indagine è stata avviata quest’estate, in agosto, quando le forze dell’ordine hanno scoperto che il circolo pubblicizzava i suoi tornei su internet, in particolare sui social. Gli eventi live avevano una frequenza giornaliera con una buona presenza di giocatori.

E’ stato posto sotto sequestro il locale, oltre a sette tavoli da poker, 2550 fiches professionali, 5 mazzi di carte, 3 bottoni da dealer.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il presidente del circolo è stato indagato per esercizio del gioco d’azzardo e per la mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti emessa dalla questura. Infine il club è stato sanzionato per non aver esposto lo stralcio delle leggi di pubblica sicurezza, le tabelle alcolemiche, la strumentazione per la rilevazione del tasso alcolemico e per le violazioni in materia di controllo sul divieto di fumo. L’importo totale delle sanzioni amministrative ammonta a 2.140 euro” riporta La Stampa.

Come detto vi sono diverse variabili che potrebbero influire sull’esito dell’indagine, in primis le strutture dei tornei, l’entità delle quote di iscrizione etc. Come noto, Federgioco, meno di un mese fa, ha chiesto maggiore attenzione al Viminale e al Ministero dell’Economia e delle Finanze sull’attività dei club. E il recente intervento di Quarona potrebbe rientrare in questa nuova operazione di controllo e monitoraggio delle autorità.

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.