Vai al contenuto

The Stars Group “punta” tutto su SkyBet nelle scommesse

Con il perfezionamento dell’acquisto del bookmaker britannico SkyBet da parte di The Stars Group (per 4,7 miliardi di dollari) e il via libera dell’AntiTrust del Regno Unito, la casa madre di PokerStars sta studiando una strategia per il 2019 che vede coinvolto da vicino anche il mercato italiano delle scommesse.

Prima di tutto, con la liberalizzazione parziale (riguarda solo alcuni Stati per il momento) del betting negli USA, The Stars Group sta cercando un media partner americano forte per costruire una strategia di valorizzazione del brand nelle scommesse sportive. La sensazione è che vi siano in corso trattative molto avanzate con un network televisivo.

L’idea è proprio quella di replicare l’esperienza Sky Betting & Gaming (SBG) in Gran Bretagna. Il bookmaker era la piattaforma di scommesse del gruppo Sky (prima del passaggio di quote) ed è un marchio molto popolare tra gli sportivi sudditi di Sua Maestà.

L’idea è di penetrare con i brand di The Stars Group nei settori relativi allo sport book, ai casinò e al poker e renderli familiari anche al pubblico statunitense.

E’ stato chiaro il CEO di The Stars Group Rafi Ashkenazi durante la conference call di presentazione della terza trimestrale del 2019: “con SkyBet abbiamo un modello comprovato di integrazione delle scommesse nei media sportivi mainstream e crediamo di poterlo replicare negli USA, aggiungendo valore sia a noi  che al media partner. Siamo riusciti a costruire un business molto forte nel Regno Unito grazie alla relazione stretta tra la società di scommesse e una media company e crediamo che questo successo possa essere replicato negli Stati Uniti”.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

SkyBet era di proprietà del gruppo televisivo Sky plc che detiene i diritti televisivi sulla Premier League dal 1990. E sulle isole britanniche The Stars Group ha fatto sapere che metterà in freezer il budget di BetStars UK (“budget di manutenzione” lo hanno definito), per evitare di lavorare con il medesimo target con due brand differenti nel mercato delle scommesse.

Il brand Sky è molto forte anche in Italia. Per questo motivo, entro la fine del primo trimestre 2019, The Stars Group punterà forte per il betting italiano proprio sul marchio SkyBet, mentre secondo indiscrezioni pubblicate da PokerFuse, la società prevede lo stop per il brand BetStars. Sarà una scelta definitiva? Il marchio gode, al momento, tra gli scommettitori, di una buona reputazione per via delle quote offerte e dei servizi. Ma le intenzioni dei vertici di TSG sono quelle di spingere molto con il brand Skybet in quei paesi dove l’emittente satellitare è  forte e l’Italia è senza dubbio un mercato centrale, nonostante i problemi con il Decreto Dignità.

E negli States sarà fatta la stessa identica operazione. Ashkenazi ha dichiarato che sono ben avviati i contatti con diversi potenziali media partner che hanno già visitato la sede di Leeds (sede di SkyBet, ndr).

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.