Gioco legale e responsabile

L' Opinione · WSOP 2021

Perché le vere World Series per noi italiani saranno le WSOP Europe

Per condizioni oggettive e una politica molto prudenziale della Casa Bianca, sarà difficile vedere italiani a Las Vegas tra un mese per le WSOP. Ma c'è un piano B: le World Series of Poker Europe. Il King's è la nuova casa dei nostri pokeristi?

Scritto da
25/08/2021 17:30

4.730


Mancano 36 giorni all’inizio delle WSOP ma le frontiere statunitensi rimangono blindate per gli europei. Sarà dura poter volare fino a Las Vegas, per un’edizione delle World Series che rappresenta un’incognita, considerando la pandemia mondiale ancora in corso.

La speranza, in fondo al mio cuore è l’ultima a morire. Viviamo in un momento storico nel quale la parola Resilienza va di moda. Così, cerco sempre di vedere il bicchiere mezzo pieno e il Ring vinto ieri da un italiano (complimenti ad Alessio Podda) mi ha fatto scattare una lampadina nel cervello.

Braccialetto WSOP Max Pescatori

Max Pescatori alle WSOP Europe. E’ il nuovo testimonial del King’s (photo courtesy of Pokernews)

La provocazione sulle WSOP 2021

Guardando  i dati di partecipazione al King’s di questi giorni, la provocazione è naturale: non è che le vere World Series per noi italiani quest’anno saranno le WSOP Europe in programma a novembre a Rozvadov? Le danze inizieranno il 19 e termineranno l’8 dicembre.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

A giudicare dall’aperitivo (il WSOP Circuit), i campionati del mondo quest’anno per noi saranno al King’s, oramai diventata la casa dei pokeristi italiani. Covid19 permettendo a novembre.

Difficile pensare di vedere molte maglie azzurre ai tavoli del Rio, tranne qualche eccezione (Pescatori, Coppola ed i pochi residenti in Nevada).

L’aperitivo con il WSOP Circuit

Siamo rimasti sorpresi dal numero di italiani presenti durante gli eventi in corso del WSOP Circuit proprio nella casa da gioco di proprietà di Leon Tsoukernik (che ha allargato i suoi interessi anche verso l’Hilton di Praga).

Quando facciamo riferimento ad una larga partecipazione italiana, non stiamo parlando solo dei professionisti, ma anche di chi lavora ed ha una forte passione per il poker, a tal punto da essere disposto a passare le “vacanze” al chiuso, in un casinò della Repubblica Ceca, al confine con la Germania.

Il bello del King’s è che è una poker room adatta proprio per i giocatori di poker, con tavoli di cash game aperti sempre e con un’azione continua ai tavoli. Per questo piace sia agli amatori che ai professionisti provenienti dal tutto il Vecchio Continente. E’ una piccola Las Vegas europea.

Rozvadov è la nuova casa dei giocatori di poker italiani?

Con la chiusura di Campione e la sospensione per molti mesi del Perla (dove ora è in corso l’ISOP), Rozvadov sta diventando un punto di riferimento per molti italiani che raggiungono la sala da gioco con voli verso la Germania o la Repubblica Ceca.

Considerando la chiusura delle frontiere degli USA (che non permettono agli europei di entrare), per gli italiani le WSOP 2021 rischiano di diventare un sogno irrealizzato. Molti players stanno annullando i voli negli Stati Uniti, dove hanno già cancellato due tappe del World Poker Tour. La situazione al di là dell’Oceano Atlantico non è affatto facile.

WSOP 2021: sarà possibile fare triangolazioni? Molto difficile…

Ho letto delle intenzioni di alcuni professionisti di voler fare triangolazioni dal Messico (con una quarantena di 15 giorni), ma mi risulta che non sia possibile entrare sia dalla frontiera meridionale che dal Canada, se non per motivi molto seri.

La speranza è che possano cambiare le regole d’ingresso almeno dai paesi nord americani. Sarebbe un sogno poter vedere Musta, Sammartino e company in prima fila a lottare per i braccialetti (è anche nel nostro interesse seguire delle WSOP con molti italiani a bordo), ma non sarà semplice.

Se la Casa Bianca non darà indicazioni differenti, noi italiani ci “accontenteremo” di lottare per i braccialetti al King’s. Alla fine, considerando l’esperienza che stiamo vivendo (e che abbiamo vissuto negli ultimi 2 anni), sarebbe comunque una soluzione di lusso.

In Europa, la stagione del poker live è senza dubbio interessante visto le premesse. In questi giorni assistiamo a diversi tornei: WSOP Circuit, Super High Roller di Cipro, ISOP a Nova Gorica e a settembre una nuova tappa dell’IPO e del Partypoker Millions. Non male come programma.

Nostalgia per l’European Poker Tour di Barcellona

Certo, una volta, in questo periodo, eravamo a Barcellona per l’European Poker Tour, ma a Barcellona, proprio in questi giorni, il sindaco ha chiesto alla comunità catalana il coprifuoco per l’arrivo della quinta ondata pandemica. The Stars Group aveva capito – parecchi mesi fa- che sarebbe stata una grossa incognita (molto per i giocatori ed i dealer) organizzare l’EPT nel 2021. I fatti gli stanno dando ragione. Siamo costretti a vivere alla giornata.

Tag: