Gioco legale e responsabile

Live

Poker Live: Negreanu fa subito final table al Masters, Shorr vince il primo evento

Il poker live si accende in quel di Las Vegas con il Poker Masters 2021 e c'è l'immediato trionfo di Shannon Shorr nell'evento#1. Nel secondo torneo della Kermesse, ci prova Daniel Negreanu.

Scritto da
09/09/2021 12:00

1.037


Poker Live: Shannon Shorr cala il tris di successi

Il poker live si conferma un campo di battaglia molto gradito per Shannon Shorr, il quale si prende l’evento di apertura al Poker Masters 2021 di Las Vegas e soprattutto centra il terzo sigillo da aprile. Dopo aver vinto il “$5.000 Side Event NLH” al WPT  Seminole Hard Rock Poker Showdown per 296 mila dollari e il “$2,650 No-Limit Hold’em at the Seminole Hard Rock Poker Open” per altri 186 mila bigliettoni, l’americano ha completato il trittico nella notte portando a casa altri 205.000$.

Nell’evento#1 della kermesse di Sin City, “$10.000 NLH” Shorr si è imposto su 81 rivali. Field non immenso, ma di una qualità altissima visto che ai tavoli troviamo solo nomi di primissimo livello. 820.000 dollari formano il prezioso montepremi e la torta viene spartita su 12 piazze “In the Money”. Il cash minimo corrisponde a 16.400$ e come detto al campione vanno 205 mila bigliettoni.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Shannon Shorr by PokerGoNews.com

Scoppiata la bolla, si avviano alle casse senza ottenere il pass per il final table i vari Darren Elias (12°), Jim Collopy (10°) e Sean Perry, la cui eliminazione all’ottavo posto da il via libera al tavolo finale. Qui Shorr sale nettamente in cattedra prima silurando Ben Yu e poi John Riordan con A-Q vs A-8. Non c’è gloria nemmeno per un cecchino come Jonathan Jaffe che con 2-2 si arrende a A-9. Anche David Peters lascia il segno con K-Q vs A-3 di Wilson e hitta un King al flop.

A tre left Peters si prende lo scalpo anche di Dylan DeStefano: quest’ultimo muove allin con Q-9  e trova J-J in mano al rivale. David inizia il duello al comando forte di 5.5 milioni, contro i 4.7 di Shannon. Immediato il sorpasso di Shorr che prende il largo e chiude i giochi con 10-8 vs 6-2. Successo al debutto per Shannon Shorr, 205.000 dollari in saccoccia e ovviamente primo posto nella classifica generale per la conquista dell’ambita  Purple Jacket.

Il Payout

  1.  Shannon Shorr 205,000 USD
  2.  David Peters 147,600 USD
  3.  Dylan DeStefano  98,400 USD
  4.  Brock Wilson  82,000 USD
  5.  Jonathan Jaffe 65,600 USD
  6.  John Riordan 49,200 USD
  7.  Ben Yu 41,000 USD

 

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Poker Live: Negreanu ultimo nel count

Il “$10.000 NLH“, evento#2 del Poker Masters 2021 vede 86 giocatori schierarsi ai nastri di partenza. Quattro unità in più del primo torneo giocato e con 860.000 dollari a gonfiare il montepremi. In 13 si assicurano il passaggio “In the Money” e sé la ricompensa minima vale 17.200$, il campione si assicura 206.400 bigliettoni. La bolla investe Dylan DeStefano che spinge le ultime chips al centro del tavolo con A-Q e si trova dominato da A-K di Daniel Negreanu.

Daniel Negreanu

Raggiunti i premi escono fra gli altri Jonathan Jaffe (12°) e Metin Aksoy (11°). Poi alzano bandiera bianca due assolute stelle del poker mondiale. Erik Seidel non va oltre la nona piazza, quando con A-J sbatte su A-K di Jake Schindler. Poco dopo cala il sipario anche per Jason Koon che ci prova con A-10 e pesca K-K in mano Sean Perry. Si salva invece Daniel Negreanu: il canadese risorge con K-4 vs Q-J di James Romero e si riporta sotto al milione.

Romero si accomoda poco dopo alle casse come settimo classificato a causa di un brutto cooler. Parte avanti con A-A rispetto a 5-5 di Sean Perry, ma un clamoroso 5 al flop ribalta tutto e così per i sei left è il momento di imbustare. Perry vola con 3.6 milioni, quando il più vicino dei rivali è Jeremy Ausmus con 1.960.000 e inseguito a sua volta da Jake Schindler che mette dentro la busta 1.915.000 unità.

A metà del guado troviamo Sam Soverel con 1.510.000, mentre è chiamato alla grande rimonta Daniel Negreanu. Il sei volte campione WSOP è ultimo con 850.000 e dunque deve necessariamente cambiare passo nella discesa al titolo. Tutti e sei i finalisti si sono assicurati almeno 51 mila dollari. Questa notte la battaglia conclusiva.

Il Count ufficiale

  1. Sean Perry 3,565,000
  2. Jeremy Ausmus 1,960,000
  3. Jake Schindler 1,900,000
  4. Sam Soverel 1,510,000
  5. John Riordan 1,250,000
  6. Daniel Negreanu 850,000