Gioco legale e responsabile

News

Moneymaker ci ripensa? Le nuove regole WSOP permetterebbero la sua partenza

Cambia completamente lo scenario dopo le nuove regole comunicate dall'organizzazione delle WSOP 2021. Per Moneymaker, convinto oppositore dei No Vax per ragioni familiari, ci sono spiragli per un suo arrivo a Las Vegas

Scritto da
08/09/2021 18:00

482


Chris Moneymaker

Il ripensamento di Chris Moneymaker?

Vasta eco era scaturita dalla presa di posizione di Chris Moneymaker, che aveva comunicato via tweet, la sua intenzione di non partecipare alla prossima edizione delle World Series Of Poker, in partenza al Rio di Las Vegas a partire dal 30 di settembre.

La presa di posizione si era fatta strada nella intenzioni dell’ex campione del mondo delle WSOP 2003, allorquando l’organizzazione dell’evento, fece uscire tutta una serie di regole che richiedevano una maggiore chiarezza, una tra tutte quella della partecipazione ai tornei aperta a tutti i giocatori, anche quelli senza vaccino.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Andiamo con ordine

Tale decisione fu presa dal giocatore statunitense poco propenso a mettere in pericolo la vita del figlio, affetto da una forma d’asma, la cui condizione di salute, secondo il papà, meritava un atto di coscienza che andava ben al di là di una partecipazione a dei tornei di poker.

Seguirono tutta una serie di prese di posizione a favore e contro il tweet di Moneymaker, ma, in assenza di un cambiamento di rotta da parte dell’organizzazione delle WSOP, pareva abbastanza scontato che il campione americano non si presentasse ai Campionati del Mondo di Poker.

Le novità

E la svolta, per la verità attesa da molti, è arrivata nelle ultime giornate di agosto, quando, sul sito ufficiale delle WSOP, è arrivato il monito che obbliga tutti i giocatori a vaccinarsi, per avere la possibilità di iscriversi ai tornei, con queste parole che poco spazio lasciano al dubbio:

I giocatori di età superiore ai 21 anni che desiderano partecipare alle WSOP 2021 devono fornire la prova di essere completamente vaccinati contro il COVID-19 prima della registrazione.

A questo punto, oltre ad essere cambiata completamente la situazione di moltissimi players in partenza per Las Vegas, è di certo cambiata quella di Moneymaker, che nella giornata di ieri, ha pubblicamente ringraziato l’organizzazione delle WSOP con un nuovo tweet:

Moneymaker alle WSOP 2021?

La notizia della vaccinazione obbligatoria per i giocatori intenzionati a partecipare alle WSOP, non è piaciuta ad alcuni dei campioni più rappresentativi del poker internazionale. Ciò ha portato alcuni dei più grandi nomi a rispondere su Twitter in maniera indignata, come Kristen Bicknell e Alex Foxen alla guida del movimento anti-vaxxer, con Mike Matusow, Steven van Zadelhoff e Tim O’Reilly meno enfatici, ma sulla stessa linea.

Ma le reazioni dei colleghi, interessano poco a Moneymaker, anche perché un’altra figlia ha già passato, guarendo perfettamente, l’inferno del contagio da Covid-19 e non ha nessuna intenzione di rischiare per un altro dei suoi eredi.

Tuttavia, questa settimana ha affermato che il mandato del vaccino WSOP “aumenta di molto la probabilità” che egli vada a Las Vegas, aggiungendo:

Man mano che la data si avvicina, lo deciderò definitivamente, aspetterò e vedremo come andranno a finire le cose, ma molto probabilmente la mia risposta sarà sì.”