Vai al contenuto

Poker online high stakes: Tom “durrrr” Dwan, “Urindanger”!

Di 'Urindanger' Dang in azione: non fatevi ingannare dal suo avatar gioviale...Il cash game highstakes che caratterizza i tavoli di poker online di Full Tilt torna a far parlare di sé: protagonista assoluto di giornata è stato Di “Urindanger” Dang, capace di oscurare un fenomeno di nuovo in ascesa come Tom “durrrr” Dwan.

Il luogo del delitto sono stati i tavoli di Pot Limit Omaha $200/$400 con CAP, vale a dire nei quali la dimensione del piatto non può superare una soglia stabilita. Gli attori protagonisti, pur avendo recitato ruoli diversi, sono stati alcuni dei migliori interpreti della piattaforma. Se Di “Urindanger” Dang e Alexander “PostflopAction” Kostritsyn hanno recitato la parte dei leoni, vincendo rispettivamente 250.000 e 175.000 dollari, Tom “durrrr” Dwan e Brian Townsend si sono dovuti difendere, pur riuscendo a limitare i danni.

Infatti, in appena 800 mani Tom Dwan si trovava con a carico un passivo di 140.000 dollari, che evidentemente mal si conciliava con il “durrrr” degli ultimi tempi, capace di cancellare la brutta copia di se stesso e di tornare ad essere vincente e competitivo.

Così  lo statunitense non si è perso d’animo, ed ha sfidato Di “Urindanger”  Dang ai tavoli di Pot Limit Omaha tradizionali, nei quali è riuscito a recuperare 100.000 dollari, chiudendo così la nottata con una modesta perdita di appena 40.000 dollari, pari ad un buy-in del livello giocato. Un niente, a questi tavoli.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Tom 'durrrr' DwanDiverso il discorso per Brian Townsend. Anche l’inglese è riuscito a limitare i danni, perdendo appena qualche decina di migliaia di dollari, tuttavia il suo trend degli ultimi mesi è assai diverso da quello di Tom Dwan, se non addirittura agli antipodi.

Se infatti “durrrr” è il più vincente fino a questo momento, grazie a 2.500.000 dollari guadagnati, Brian Townsend mostra un bilancio da svenimento, visto che le sue perdite sfiorano ormai il baratro dei 2.000.000 di dollari. E’ pur vero che c’è chi ha fatto peggio, visto che Patrik Antonius è sotto di quasi 4.000.000 di dollari, ma se sulla capacità di riprendersi del finlandese in pochi non sarebbero disposti a scommettere, è possibile dire lo stesso per l’inglese?

Come al solito, la risposta la daranno i tavoli di cash game di Full Tilt Poker, ed agli appassionati non resterà che fare il tifo, rasserenati dal fatto che il denaro di cui tanto si parla in questi scontri di poker online di certo non è il loro.

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI