Vai al contenuto

Poker pro danese ferito nell’attentato di Barcellona e sopravvissuto dallo tsunami a Phuket: “tremavo e piangevo”

Claus Vallø è un poker pro danese di lunga data (il suo primo in the money risale al 2006 alle WSOP a Las Vegas) e la sua vita è a dir poco avventurosa, sopravvissuto nel 2004 in Thailandia al terribile tsunami, ma per lui le brutte sorprese non sono finite. E’ molto famoso tra i pokeristi scandinavi.

In questi giorni si era recato a Barcellona (con molti altri connazionali) per partecipare al PokerStars Championship e giovedì 17 agosto, alle 17 circa, si trovava nel posto sbagliato nel momento sbagliato: era sulla Rambla principale.

Claus Vallo è molto amico di Theo Jorgensen

Scampato per miracolo dall’attentato di Barcellona

Aveva appena lasciato Plaça de Catalunya e si stava recando ad uno dei negozi del Barcellona FC per comprare una maglietta per suo figlio rimasto (per fortuna) a casa in Danimarca.  A pochi metri dallo shop ufficiale del club catalano, è piombato nell’incubo: ha visto schizzare verso di sé il maledetto furgoncino bianco (guidato da un terrorista marocchino) che stava investendo e spezzando vite umane come per gioco. Follia allo stato puro.

Si è trovato nel bel mezzo di un vile ed infame attacco terroristico (compiuto da una cellula marocchina dell’ISIS) che ha sconvolto tutta l’Europa e gettato nel panico la Catalogna (nei due attentati sono decedute 14 persone innocenti, 3 di nazionalità italiana ma il bilancio è purtroppo provvisorio con 15 feriti in condizioni disperate).

Claus, per miracolo, rimane ferito solo alla caviglia con un profondo taglio, ma è salvo al contrario di altri pedoni.

La testimonianza sconvolgente

“Capisco di essermi tagliato la caviglia, mi giro di scatto e vedo che accanto a me ci sono 4 persone che sono state colpite dal furgoncino. Vedo la gente – racconta alla BBC – che scappa ed urla. Io ho pensato prima di tutto ad allontanarmi, ho agito di istinto e penso sia naturale”.

“La gente urlava e scappava in preda al panico. Io ho cominciato a tremare e piangere in ginocchio. Poi mi riprendo e torno sul luogo dell’impatto e vedo se posso aiutare persone più sfortunate di me. C’è un ragazzo che è stato colpito sul fianco, altre 4-5 persone ferite. Sono sotto shock e sgomento, non ho assolutamente idea cosa devo fare”.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Non ho mai provato nulla del genere, sono sconvolto”. La sua affermazione potrebbe sembrare scontata ed invece il pro danese ha già vissuto un’esperienza macabra con il temibile tsunami che colpì la Thailandia e Phuket nel 2004. Anche in quella occasione Claus Vallø riuscì a salvarsi.

Dopo l’attentato è rimasto al sicuro in strada con il fratello sul luogo dell’attentato: la polizia li ha bloccati (seguendo una procedura di sicurezza standard) per tre ore, ma ha potuto chiamare a casa e rassicurare i familiari.

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere tutte le novità (no spam) di assopoker direttamente nella tua casella di posta

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.