Gioco legale e responsabile

Cash Game

Kym Lim e quel fold assurdo con quads di donne che fece scalpore

Nel dicembre 2019, Kym Lim raccontò di aver foldato un quads di donne al river durante una mano di poker cash game dal vivo. Ovviamente la reazione dei pro player all’epoca fu un mix tra disgusto e ironia, ma la pokerista difese la sua scelta a spada tratta.

Scritto da
24/05/2021 12:00

2.916


Si può foldare un quads durante una mano di cash game? Evidentemente sì, e con un certo grado di serenità, come è successo a Kym Lim un paio d’anni fa. La mano è inspiegabilmente sfuggita ai nostri radar, ma siamo riusciti a recuperarla.

Lungi da noi voler giudicare quanto state per leggere, anche se foldare un quads al river non è esattamente una cosa che capita tutti i giorni. Perciò ci limiteremo a raccontarvi com’è andata, riportando le reazioni dell’epoca.

 

Kym Lim

Kym Lim

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il quads foldato

La mano giocata da Kym Lim si è svolta ad un tavolo cash del Bellagio di Las Vegas da $20/$40/$80. Un regular (almeno stando a quanto scrisse la Lim su Twitter) apre il gioco rilanciando a $200 da early position.

Kym Lim si appoggia con QQ in posizione e non ci sono altri giocatori. Il flop è A Q Qx ed entrambi i giocatori fanno check. Il turn è un 8 e c’è un altro doppio check. Al river, invece, si scatena l’inferno.

Sul 10, il reg punta $200 e Kym Lim alza la posta a $1.500. Per tutta risposta, il suo avversario dice $6.800. La giocatrice four-betta a $21.000, ma oppo manda la vasca per $42.000. A questo punto tutti si aspettano un call, ma la Lim folda.

La spiegazione di Kym Lim

Il quads di Kym Lim, ve ne sarete accorti, non è il nuts e nemmeno il second nuts, visto che ci sono possibilità di scala reale e di scala colore: “Se il mio avversario non overvalua mai un full d’assi quando shova 5 bui, allora cosa batto?”, si difese all’epoca la giocatrice.

Molti però la presero in giro, come ad esempio Doug Polk:

 

“Nessuno deve vivere con la paura che questo possa più accadrà. Possiamo tornare al nostro normale programma di foldare i re pre-flop e i set quando qualcuno ci aggredisce”, commentò con ironia ‘WCGRider’.

Kym Lim, tuttavia, si difese così:

“E no, non ho un backer né sono ricca di famiglia. Gioco con i miei soldi e ho grindato duro per arrivare dove sono ora. Se voi volete spalare m***a, sappiate che io non discuterò su quel fold con quads”.

L’analisi di Jonathan Little

Voi che ne pensate? Jonathan Little è molto più aperto di altri suoi colleghi: