Gioco legale e responsabile

News

Poker online: a gennaio la pubblicazione dei due decreti

Scritto da
30/12/2010 12:05

3.990


poker-onlineI decreti sul poker online saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale nei primi giorni di gennaio?  A cosa è dovuto questo ennesimo ritardo?  Le ultime notizie che provenivano da Roma, quasi un mese fa, riferivano di un controllo formale da parte della Corte dei Conti, previsto nell’iter attuativo della Legge Comunitaria 2008. Ed è molto probabile che i tempi biblici della burocrazia abbiano rallentato l’introduzione delle tanto attese novità previste per il nuovo anno.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Secondo fonti istituzionali interpellate dall’agenzia Agicos, nelle prime due settimane del mese di gennaio 2011 sarà pubblicato il decreto sul cash game online ed i giochi da casinò, successivamente, toccherà all’altro, quello che darà il via all’assegnazione delle 200 licenze per l’Italia.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Nei tempi lunghi – e purtroppo imprevedibili – della burocrazia, non possiamo fare altro che riportare le dichiarazioni ufficiali dei responsabili istituzionali. Il 24 novembre 2010, Francesco Rodano, numero uno per il gioco online dei Monopoli di Stato (AAMS) aveva assicurato: “entro una settimana verrà pubblicato il decreto sulle nuove concessioni, nel primo trimestre del 2011 verrà dato il via al cash game e ai giochi da casinò”. Alcune piattaforme hanno già pronti diversi giochi per il casinò online e attendono solo il via ufficiale per proporli ai loro clienti. Stesso discorso per i software di gestione del cash game.

Con ogni probabilità, Rodano non poteva prevedere i tempi della Pubblica Amministrazione italiana ma  la questione formale dovrebbe essere – si spera – risolta in pochi giorni. La novità più immediata sarà l’innalzamento del tetto massimo dei buy-in per i tornei ed i sit-and-go a 250 euro.

Vi sarà poi l’ingresso in Italia di Full Tilt Poker e company. Oltre alla red room dovrebbero sbarcare Everest Poker (che è già presente in Italia indirettamente con la consorella BetClic), William Hill e, con ogni probabilità, anche l’altro bookmaker inglese Ladbrokes dovrebbe rientrare dopo la probabile incorporazione con il noto brand 888. Ha mostrato segni di interesse anche la room scandinava tridimensionale PKR.

Secondo Rodano, infine, entro il primo trimestre, vi sarà il tanto atteso avvento del cash game online, visto che il ricorso di Microgame è stato respinto dal Tar del Lazio e non vi sono più ostacoli di nessuna natura.