Vai al contenuto
Nicola Angelini - WSOPE

WSOPE Main Event: Angelini bullo da top 10, 12 italiani al day 3

Record doveva essere e record è stato, al WSOPE Main Event 2022. Sarebbero bastate 43, tra nuove registrazioni e rientri, per stabilire il nuovo record di presenze in questo torneo, invece ne sono arrivate ben 117. Il totale delle iscrizioni si ferma così alla quota record di 763, con 166 giocatori che accedono al day 3. Oggi scoppierà la bolla, in attesa di vedere quanti dei 12 italiani ancora in corsa riusciranno a superare questo ostacolo.

WSOPE Main Event: Angelini si fa spazio in top 10

La lunghissima corsa verso il braccialetto più ambito in terra europea ha vissuto un lunghissimo day 2, che per lunghi tratti aveva ancora la registrazione tardiva aperta e che infatti non ha ancora diffuso il payout ufficiale. Si sa che i giocatori rimasti sono 166, che a premio andranno in 115 e che al braccialetto si accompagnerà sicuramente una cifra a 6 zeri. E scusate se è poco, come si dice…

Ad ogni modo la lunga corsa del day 2 ha lasciato “vittime” illustri, anche tra gli azzurri. Non ce l’hanno fatta tra gli altri Tantillo, Savinelli, Petrone, Sasso e il chipleader di inizio giornata Camardese. Chi invece è salito di tono in maniera prepotente è Nicola Angelini, autore di diverse mani interessanti e in grande fiducia, al punto da accomodarsi in top 10 a fine giornata, forte di uno stack che flirta con il milione:

1 Goncalo Emanuel Pereira Caldas Peres Portugal 1,762,000
2 Marco Slacanac Germany 1,615,000
3 Safwane Anwar Bahri France 1,371,000
4 Alexandre Marie Reard France 1,295,000
5 Anton Morgenstern Germany 1,150,000
6 Boris Angelov Kolev Bulgaria 1,055,000
7 Abd El Rahman Ghanim Austria 1,047,000
8 Vlada Stojanovic Serbia 1,037,000
9 Shachar Moshe Haran France 995,000
10 Nicola Angelini Italy 984,000

Gli altri azzurri qualificati al day 3

Dietro “Nicoange” ci sono altri 11 elementi di varia esperienza, una lista che ha in Davide Suriano e Giuliano Bendinelli sicuramente i nomi più altisonanti, ma occhio a Fabio Peluso: il pugliese, fresco di braccialetto, è rientrato al day 2 scalando di prepotenza la classifica. Bene anche due tra i player più costanti del circuito come Giuseppe Zarbo e Giovanni Petroni, così come Simone Andrian che a Rozvadov si disimpegna sempre in maniera egregia. Ecco il dettaglio azzurro a fine day 2:

  • Davide Suriano 742.000
  • Luigi Andrea Shehadeh 524.000
  • Fabio Peluso 483.000
  • Natale Allegra 360.000
  • Giuseppe Zarbo 328.000
  • Simone Andrian 310.000
  • Giuliano Bendinelli 309.000
  • Giovanni Petroni 219.000
  • Giovanni Giudice 102.000
  • Gennaro Nevano 92.000
  • Fabrizio D’Agostino 19.000

WSOP 2022 PLO/NLHE: Demasi e Dipersio da top 10, Alioto evergreen

Al King’s di Rozvadov si giocava ieri anche il day 1 dell’interessante PLO/NLHE Mixed, torneo da 1.650€ di buy-in e 200.000€ garantiti a montepremi. In 251 si sono presentati ai tavoli, con 61 rimasti per i quali si prospetta una giornata campale, o almeno per quelli che avranno bravura e fortuna da arrivare in fondo. L’Italia del poker si presenta con due elementi in top 10, segnatamente Simone Demasi e Marco Di Persio, come da dettaglio:

1 Noah Fischer Germany 668,000
2 Yehuda Cohen Israel 526,500
3 Farid D Jattin United States 370,500
4 Said Hossein Madani Germany 322,000
5 Yaïr Van Ruiten Netherlands 313,000
6 Mikolaj Robert Zawadzki Poland 300,000
7 Ioannis Angelou Konstas Greece 297,500
8 Simone Demasi Italy 292,000
9 Samin Mehrens Germany 292,000
10 Marco Di Persio Italy 263,000

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il gruppo tricolore si completa con altri 5 elementi, tra cui un Dario Alioto che, quando sente profumo di PLO, raramente tradisce. Ecco il dettaglio dei rimanenti italiani al day 2 dell’event #13 WSOPE 2022, con la posizione di partenza nel chipcount accanto al nome:

15 Jelka Andelic Italy 236,500
19 Eros Antonio Calderone Italy 176,000
30 Sergio Benso Italy 149,500
35 Dario Alioto Italy 127,000
39 Francesco Rinaldi Italy 100,500

Immagine di copertina: Nicola Angelini (courtesy PokerNews & Christian Zetzsche)

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".