Vai al contenuto
scommesse sportive

Hanno vinto €3,7 milioni alle scommesse ma percepivano il reddito di cittadinanza: 21 denunciati

A Catania, 21 scommettitori hanno vinto 3,7 milioni di euro contro i bookmakers online, ma sono finiti nei guai perché percepivano il reddito di cittadinanza e avevano omesso di dichiarare tali vincite.

In questi anni hanno incassato oltre 225mila euro dall’INPS, senza averne diritto.

Secondo la Guardia di Finanza siciliana “hanno movimentato nei conti gioco online cifre molto rilevanti” (non in linea con il reddito dichiarato).

Gli indagati sono stati segnalati all’INPS (per la revoca del beneficio e il risarcimento del contributo percepito) e alla Procura di Catania (per accertare un’eventuale responsabilità penale).

L’indagine è stata condotta dal comando provinciale delle Fiamme Gialle del capoluogo etneo che ha rilevato le gravi irregolarità.

“Movimentate cifre rilevanti nei conti gioco online”

I 21 scommettitori non avevano i requisiti necessari secondo le fiamme gialle.

Secondo la versione dei finanzieri “le indagini hanno permesso di accertare che i soggetti sottoposti a controllo, pur dichiarando redditi minimali, avrebbero movimentato sui conti di gioco online a essi intestati rilevanti somme di denaro, non congrue rispetto alla loro situazione reddituale, e avrebbero omesso di dichiarare le vincite ottenute, per un importo complessivo pari ad oltre 3 milioni e 700 mila euro“.

“I 21 soggetti, sottoposti a controllo sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Catania sono stati successivamente segnalati all’Inps per la sospensione del beneficio e il recupero delle somme erogate”.

Il giallo da chiarire: si fa riferimento a vincite nette o turnover?

Per esprimere un giudizio sulla vicenda, bisogna fare chiarezza perché le informazioni rese pubbliche sono parziali.

Prima di tutto, è necessario capire se – quando si fa riferimento alla somma di 3 milioni e 700 mila euro, si intende il turnover (il giro d’affari di scommesse lorde) o a vincite nette.

Pronostici di oggi
Calcio Ligue 1
PSG – Nizza

PSG – Nizza è il secondo anticipo del sabato, per la nona giornata di Ligue 1. I campioni in carica sono al comando con 22 punti e provano a respingere l’assalto del Marsiglia. Messi e soci inseguono la quinta vittoria di fila, con zero sconfitte per il momento. La super squadra di Galtier ha segnato 26 reti, con 4 al passivo. Rossoneri in un momento delicato. 8 punti per la truppa di Lucien Favre, con appena due vittorie nelle ultime 5 gare, a fronte di 3 sconfitte. La zona coppe dista adesso 6 lunghezze, con lo score che recita 5 reti segnate e 9 al passivo. Tutto lascia presagire un successo netto dei parigini, come dimostra la combo 1X + Over 3.5 

Combo Doppia Chanche + U/O ›
1X + Over 3.5
Calcio Serie C
Juventus U23 – Pergolettese

Juventus U23 - Pergolettese è la gara valida per la sesta giornata del Gruppo A di Serie C. Bianconeri a quota 4, con un match in meno e in serie negativa da 180 minuti. La truppa di mister Massimo Brambilla insegue la seconda vittoria stagionale, al netto di 6 reti segnate e altrettante subite. Gli ospiti hanno 7 punti e non vincono da due gare di fila. Un punto raccolto in questo lasso di tempo è costata la panchina a Alessandro Fabbro, con Alberto Villa neo tecnico di una formazione capace di segnare 5 reti e 5 al passivo. Favore del pronostico dalla parte della Juventus e prendiamo in prestito la combo: 1X + Over 1.5 @1.77.

Combo Doppia Chanche + U/O ›
1X + Over 1.5
CalcioEredivise Eredivise
Nec Nijmegen – Feyenoord

Nec Nijmegen – Feyenoord è uno dei match dell'ottava giornata dell'Eredivise. Il Nec ha sette punti in classifica e ha messo in piedi una curiosa striscia di risultati: 5 pareggi nelle ultime 5 giornate, con una sola vittoria e un Ko a completare il quadro. La banda di Rogier Meijer ha segnato 7 reti, con 5 reti al passivo. I biancorossi di Rotterdam, dopo il KO contro il PSV sono scivolati al quarto posto: a meno tre dalla coppia Ajax-PSV e a una lunghezza dall’AZ Alkmaar, terzo incomodo. La squadra di Arne Slot cerca la sesta vittoria in campionato, per restare in scia alle squadre di vertice, con 20 gol fatti e 9 incassati. Ottima la combo: Over 2.5 + Goal.

Combo Goal/No goal + U/O ›
Over 2.5 + Goal
Scopri tutti i pronostici

E’ successo, in precedenti indagini, che la Guardia di Finanza contestasse – sempre ai beneficiari del sussidio – le somme lorde, ovvero le vincite rigiocate un numero di volte considerevole. In questo caso tra lordo e netto c’è grossa differenza.

Molto spesso, in un recente passato, gli scommettitori – oggetto delle indagini – sono risultati poi effettivamente in perdita o in pareggio, ma a causa dei titoli di giornali sensazionalistici, sembrava che avessero vinto una fortuna.

Sovente non si tiene conto del “riciclo” delle somme vinte, in fase di accertamento e alle redazioni arrivano comunicati con vincite lorde e non nette. Questo dettaglio genera equivoci dal punto di vista mediatico, ma non dell’applicazione della legge che fa riferimento proprio ai volumi lordi. Lo spieghiamo bene in questo articolo:

Reddito di Cittadinanza – Le regole e la legge

L’omessa dichiarazione delle vincite per il reddito di cittadinanza

Dal punto di vista tecnico, è necessario però capire anche un altro aspetto: se l’omissione della dichiarazione delle vincite contestate è avvenuta prima (al momento della presentazione della documentazione ISEE) oppure durante la percezione del reddito di cittadinanza.

Per legge (e secondo anche il regolamento attuativo dell’ INPS), chi percepisce il reddito di cittadinanza non può assolutamente scommettere o giocare online. La violazione di tale divieto comporta la revoca del sussidio di Stato.

Quello di Catania è solo l’ennesimo episodio che testimonia come, in una fase iniziale, il reddito di cittadinanza sia stato assegnato senza alcun tipo di controllo alla fonte a migliaia di persone che non ne avevano diritto, non solo in Sicilia ma in tutta la Penisola.

Il divieto espresso in Gazzetta Ufficiale sui giochi con vincita in denaro

Considerando che si stanno generando sui social degli equivoci interpretativi sugli accertamenti ai giocatori italiani che percepiscono il reddito di cittadinanza, la legge non lascia alcun dubbio interpretativo:

Nelle premesse del DECRETO del 19 aprile 2019 sulle Modalita’ di utilizzo della Carta Reddito di Cittadinanza, nelle premesse il divieto è espresso:

al fine di prevenire e contrastare fenomeni di impoverimento e l’insorgenza dei disturbi da gioco d’azzardo (DGA) e’ in ogni caso fatto divieto di utilizzo del beneficio economico per giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilita’;

Qui potete consultare la Gazzetta Ufficiale

Il comma 1 dell’ Articolo 2 stabilisce l’utilizzo della Carta RDC e un elenco di divieti inderogabili:

  1. Al fine di favorire la piu’ ampia partecipazione sociale dei
    beneficiari del reddito di cittadinanza, fermo restando il possesso
    dei requisiti con riferimento al godimento di beni durevoli, di cui
    all’art. 2, comma 1, lettera c), del decreto-legge n. 4 del 2019
    attraverso la Carta Rdc possono essere soddisfatte, oltre alle
    esigenze previste per la Carta acquisti, tutte le altre esigenze dei
    beneficiari medesimi, ad eccezione di quelle legate all’acquisto dei
    seguenti beni e servizi:
    a) giochi che prevedono vincite in denaro o altre utilita’;
    b) acquisto, noleggio e leasing di navi e imbarcazioni da
    diporto, nonche’ servizi portuali;
    c) armi;
    d) materiale pornografico e beni e servizi per adulti;
    e) servizi finanziari e creditizi;
    f) servizi di trasferimento di denaro;
    g) servizi assicurativi;
    h) articoli di gioielleria;
    i) articoli di pellicceria;
    l) acquisti presso gallerie d’arte e affini;
    m) acquisti in club privati.

Newsletter
Segui il nostro Bar Sport

Per rimanere aggiornato su eventi, quote e pronostici, segui il nostro canale Bar Sport su Telegram.

SEGUICI

(è gratis!)

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.